Giuseppe Martucci, Alfredo Casella, Muzio Clementi - Trii da camera Tactus
cover of article Genere: Classico
Tracklist non disponibile

WG Image CD CHF 21.90

Links

-

Note

Tra i sommersi e i salvati del camerismo italiano. Questo programma è un biglietto di viaggio di un secolo e mezzo: la distanza tra la Sonata «con accompagnamento» di Muzio Clementi (1792) e la sua trasformazione in Trio ortodosso da parte di Alfredo Casella (1936). Fermata intermedia il Trio op. 59 di Giuseppe Martucci (1882). Il tracciato ricompone una storia non secondaria né scontata: riassume vicende e importanza della musica da camera scritta dagli autori italiani dalla metà del Settecento in poi. In molti testi di storia della musica l’argomento si trova in nota; al massimo è un paragrafo, nemmeno un capitolo. Un’eco dirozzata del nazionalismo littorio e degli antipuccinismi di regime che, per ragioni ideologiche più che per convinzioni storico-critiche, ebbero il merito di aprire la questione nel Novecento. Questa proposta esecutiva dedicata a pianoforte, violino e violoncello è un minuscolo risarcimento artistico e una messa a fuoco estetica e formale. Ci induce a capire e pensare al ruolo che i compositori italiani hanno avuto (anche) nello specifico della musica non teatrale.