Heat in the City Schema Records
cover of article Genere: Funk, Jazz, Soul, Afro-Beat
Tracklist non disponibile

WG Image CD CHF 28.90

Note

The Afro Soul Prophecy è un progetto musicale atipico, fuori dal tempo e dalle mode, come testimoniato da una gestazione durata diversi anni, e finalmente terminata oggi con la pubblicazione di “Heat in the City”, album che ne racchiude l’intera produzione, solo in parte già edita sotto forma di 7” e 10” tutti pubblicati nel 2017.

The Afro Soul Prophecy nasce su iniziativa di Luciano Cantone, cofondatore della Schema Records, qui anche leader spirituale e produttore del progetto. “Heat in the City” è un album di ‘black funk music’ quasi completamente strumentale con incursioni afrobeat, latin, disco e urban blaxploitation.

La natura multietnica di questo progetto è alla base di un lavoro multiforme, in cui il linguaggio musicale ha riunito artisti provenienti da tutto il mondo. Autore dei brani è Alex Puddu, noto per le sue incursioni in territori disco-sex-funk in special modo grazie al trittico “Golden Age of Danish Pornography”, mentre al servizio delle sue idee troviamo una lunga serie di artisti internazionali: Abdissa “Mamba” Assefa (Etiopia, batteria e percussioni), Antti Lötjönen (Finlandia, contrabbasso), Georgios Kontrafouris (Grecia, Wurlitzer e Hammond), Timo Lassy (Finlandia, sassofono), Gendrickson “Pucci” Mena (Cuba, tromba), Massimo Martellotta (Italia, chitarra), e Morten Grønvad (Danimarca, vibrafono).

Il risultato complessivo, eterogeneo e ricco di dettagli nascosti, è inevitabile conseguenza della natura multi-etnica di questo progetto, che ha coinvolto musicisti provenienti da ogni parte del mondo; anche in questo caso il linguaggio musicale ha contribuito a unire culture differenti e ad annullare le distanze nella creazione di “Heat in the City”, un album da scoprire ascolto dopo ascolto.