Esterina 2018
Canzoni per esseri umani Pippola Music
cover of article Genere: Indie, Musica d'autore, Rock
1.Chiamarsi
2.Santo amore degli abissi
3.Meraviglia normale
4.Cometa
5.Te e io
6.Sì che lo merita
7.Più di me
8.Esterno notte

WG Image CD USD 32.70

Condividere

Note

“Canzoni per esseri umani” è il quarto album di studio di Esterina. Otto canzoni diagonali, tra post rock e canzone che si collocano nella quota biodiversa del panorama musicale italiano. La band toscana, che ha fatto della sua autonomia musicale un elemento imprescindibile del proprio stile, tira dritto per la sua strada pubblicando un disco che cerca un modo originale di raccontare il proprio tempo, il dolore, la solitudine e il paradigma del bene.

In “Canzoni per esseri umani” c’è più elettronica che in passato, ci sono i fiati e ci sono le parole accurate nella narrazione delle storie minime. Per la prima volta in un album di studio troviamo una collaborazione ed è quella con Edda. Considerata dalla critica musicale una delle voci più originali del panorama indie italiano.

"Canzoni per esseri umani" è stato prodotto registrato e mixato con Marco Lega (CCCP, Marlene Kuntz). Il pezzo è stato mixato da Gareth Jones, esperto produttore di band come Depeche Mode, Interpol, Mogwai, ma anche Nick Cave, Grizzly Bear e Yann Tiersen. Il primo singolo, “Santo amore degli abissi”, è un brano atipico nella produzione della band di Massarosa che si basa su un ostinato di synth analogico che prima di adesso non aveva mai avuto un ruolo così centrale in una loro canzone.