Parole d'amor P-Nuts
cover of article Genere: Jazz, Swing
1.Pupa
2.Ho un sassolino nella scarpa
3.Parole d'amor
4.L'Italia di Piero (con Simone Cristicchi)
5.Fiocca la neve
6.Il pesce e l'uccellino (con Christian Schmitz)
7.Lovefool
8.Omaggio a Carlo Buti (Bambina innamorata - Non dimenticar le mie parole - Fiorin Fiorello)
9.Come l'ombra
10.Maramao perché sei morto?
11.Pryntyl
12.Saxofonmanie
13.Mille lire al mese
14.Lunedì

WG Image CD USD 31.00

Condividere

Note

"Parole d'amor", il nuovo CD non è solo l’ultima tappa di questo viaggio, ma anche una celebrazione di tutte queste esperienza e di questi incontri.

Nella sua track-list, accanto a classici dello swing italiano come *Sassolino nella scarpa", "Maramao perché sei morto", "Mille lire al mese" – in una stupefacente versione a cappella arrangiata dal M° Christian Schmitz, preparatore vocale e direttore musicale del progetto – c’è spazio per la versione sincopata de "L’Italia di Piero", interpretata con il suo autore Simone Cristicchi (con buona pace di Kurt Weill!), o per l’originale interpretazione della leggenda della caposseliana "Pryntyl".

Un’attenzione particolare merita un piccolo gioiello d’antan, il brano "Parole d’amor", un inedito di Giovanni D’Anzi – il grande e prolifico autore italiano della prima metà del ‘900, che ha scritto, tra l’altro, canzoni come "Ma l’amore no", "Bambina innamorata", "Ma le gambe" e celebri brani in dialetto milanese come "O mia bela Madunina". Questo brano, rimasto in un cassetto per 77 anni (!) è stata la proposta – purtroppo non accolta – per l’ultima edizione del Festival di Sanremo.

Ma c’è spazio anche per il divertimento con una elegante versione jazzata del brano del 1996 del gruppo svedese Cardigans "Lovefool" e con un simpatico “duetto” del Trio con il suo “papà” Christian Schmitz nella deliziosa "Il pesce e l’uccellino".

Chiude il CD il brano "Lunedì", scritto dal cantautore siciliano Tony Canto e interpretato dalle Sorelle per i titoli di coda del film “Ci vuole un fisico” del regista Alessandro Tamburini, in uscita nelle sale il prossimo 3 maggio.

Ad accompagnare in studio d’incisione le sorelle canterine il quartetto jazz dell’Orchestra Maniscalchi composto da Adalberto Ferrari al clarinetto e C-melody sax, Christian Schmitz al pianoforte, Marco Mistrangelo al contrabbasso e Martino Malacrida alla batteria. Francesco Giorgi al violino partecipa in "Come l’ombra", "Parole d’amor" e "Pryntyl".