40 gir 1977-2017 - 40 anni di inediti e rarità Felmay
cover of article Genere: Folk, Piemontese
Tracklist non disponibile

WG Image CD USD 32.20

Condividere

Links

>> Facebook

Note

Lo storico gruppo Tre Martelli è indubbiamente una porta di accesso alle tradizioni musicali del Piemonte, dal momento che in tutti questi anni hanno riscostruito pazientemente l’eredità musicale del triangolo geografico tra le colline del Monferrato, le alture delle Langhe e la pianura alessandrina, con qualche estensione alle aree del Canavese e delle Quattro Province. Hanno così raccolto un imponente repertorio di ballate, canzoni rituali, melodie strumentali e balli tradizionali come brando, monferrina, curenta, burea, scottish, mazurka, valzer, polka e molti altri. L’accuratezza delle ricerche sul campo e l’attenzione alle variazioni stilistiche di questi territori, insieme all’energia dei concerti e alla matura creatività dell’ensemble, hanno fatto guadagnare al gruppo entusiastiche accoglienze di pubblico e di critica sfociate in numerosi concerti, tour e partecipazioni a trasmissioni radiofoniche di rilievo non solo in Italia ma anche in buona parte d’Europa.

Questo album è stato esplicitamente concepito in occasione dei 40 anni dalla costituzione dei Tre Martelli. Raccoglie registrazioni live inedite a partire dal loro primo concerto del 1977 via via fino al 2017 ed alcune registrazioni in studio realizzate appositamente per “40 gir” compresa la title-track nel cui testo si cela la “dichiarazione di intenti” di questo 12° lavoro del gruppo piemontese.

Estrapolare i brani da inserire nello spazio di un CD tra centinaia di ore di registrazioni live effettuate nell'arco temporale di 40 anni non è stata cosa semplice e dunque si è scelto di privilegiare quelli inediti nei loro precedenti album ad eccezione di alcune “versioni alternative” ritenute particolarmente interessanti, ma, soprattutto, come la band afferma: “Sono prevalsi fattori emozionali piuttosto che tecnici. Di noi c'è la storia, i ricordi, gli errori, le tristezze, le gioie, i sogni.”

Chi non conosce i Tre Martelli grazie a questo CD potrà scoprirli in modo sintetico lungo tutta la loro storia e la loro evoluzione musicale. Chi già li conosce potrà apprezzare brani mai incisi in precedenza e completare una discografia imperdibile per ogni amante della musica tradizionale piemontese.

(Fonte: Felmay)