Proibito rubare 1949
Proibito rubare Italia
cover of article Genere: Commedia, Cinema Italiano

Regista

Luigi Comencini

Attori

Adolfo Celi
Tina Pica
Ettore G. Mattia
Mario Russo

Lingua (Formato audio)

Italiano (Dolby Digital 1.0 Mono)

Sottotitoli

Italiano (per non udenti)

Durata

85 minuti

Area

2

Formato video

Full Screen

Vietato ai minori

-

Distribuito da

Cecchi Gori

Pubblicazione

2008
WG Image DVD CHF 19.80

Trama

Un prete missionario giunge a Napoli, dove deve imbarcarsi per l'Africa. All'uscita della stazione viene derubato della valigia. L'inseguimento del ladro lo porta a fare una corsa attraverso i vicoli di Napoli. Infine trova la valigia, ma l'esperienza è stata decisiva: non è più il caso di pensare all'Africa. Don Pietro resterà a Napoli e si consacrerà alla redenzione dei ragazzi di strada. Ottenute alcune stanzacce malandate, fonda quello che egli chiama la 'Città dei ragazzi'. Dapprima i ragazzi non vengono: quando lo fanno è per evitare le conseguenze di un furto. Un bel giorno Don Pietro vi trova sessantamila lire: finalmente può iniziare la grande opera. Le stanze vengono rimesse in sesto, i ragazzi, ripuliti e rivestiti, studiano, lavorano, pregano, mangiano e dormono in letti puliti. Le offerte continuano a piovere; ma alla vigilia dell'inaugurazione ufficiale della 'Città dei ragazzi', Don Pietro apprende che il denaro deriva dalla refurtiva nascosta dai ragazzi, che uno di loro ha venduto man mano per sopperire alle spese. I ragazzi e Don Pietro vengono arrestati. Ma dal male viene il bene: la vicenda richiama sulla 'Città dei ragazzi' l'attenzione di tutti. Il derubato strappa la denuncia. Le autorità provvederanno, l'angoscia del loro 'Zi' prete' ha toccato il cuore dei ragazzi. E' incominciata la redenzione.

Contenuti extra

-

Note

-