Le mani sulla scuola - La crisi della libertà di insegnare e di imparare Castelvecchi
cover of article Reparto: Educazione/Formazione

Descrizione

Introduzione di Piero Bevilacqua

Questo breve saggio non è neutro. È una riflessione critica sulla storia politica ed economica della scuola italiana, alla luce della progressiva espropriazione della sua funzione e dei suoi fini. La crisi che gli autori descrivono riflette il deterioramento di un’istituzione preposta all’interesse sociale della collettività, trasformata in un servizio individuale on demand. In questo passaggio epocale, che ha subito una forte accelerazione nell’ultimo ventennio, nella contemporanea scuola di massa governata dal pensiero unico neoliberista che la vuole “utile” e “produttiva” si incrinano, per docenti e studenti, le condizioni essenziali di libertà nella conoscenza e nell’accesso significativo ai saperi. Forse definitivamente.
WG Image Libro CHF 31.30

Links

-

Dettagli/Note

Collana: Nodi / Formato: Brossura / Pagine: 160