Purgatorio Einaudi
cover of article Reparto: Poesia

Descrizione

Un'edizione magistrale, per specialisti e non

Stretta fra le passioni e la violenza dell'Inferno e le visioni mistiche del Paradiso, la cantica di mezzo è stata spesso sottovalutata. In realtà è forse la piú affascinante, e la piú «umana», di tutta la Commedia.

Quando nel 2013 uscì l'Inferno commentato da Saverio Bellomo, tutti lo indicarono come una delle migliori edizioni moderne della Commedia. Non debordante nelle note ma sempre puntuale nelle questioni essenziali, intertestualità quanto basta, innovazione con equilibrio. Ogni canto aveva una premessa con tutti i chiarimenti sulla sua struttura e sulle fonti, storiche o letterarie. E, alla fine del canto, una nota discorsiva concentrava la parte più critica focalizzata sui nodi di senso più problematici e su chiavi di lettura inedite, spesso illuminanti. L'efficacia di questo modello di edizione è apparsa lampante, tanto da essere ripresa da altri studiosi per altri autori. Su questo stesso modello Bellomo ha lavorato per anni al Purgatorio, che era in dirittura d'arrivo quando lo studioso ci ha lasciati inaspettatamente per un malore improvviso. Alla conclusione del lavoro mancavano solo tre canti e l'introduzione, e una revisione generale. A tale compito ha provveduto Stefano Carrai, che oltre ad essere anche lui un esperto studioso di Dante, era amico fraterno di Bellomo...
WG Image Libro CHF 92.50

Links

-

Dettagli/Note

Collana: Nuova raccolta di classici italiani annotati / Pagine: 600