Gli intrighi dei Cardinali - Svelati dall'abate Atto Melani Baldini&Castoldi
cover of article Reparto: Religione

Descrizione

Atto Melani (Pistoia 1626 – Parigi 1714), cantante castrato e spia al soldo del Re Sole, è un personaggio storico realmente esistito, oltre che protagonista dei romanzi di Monaldi & Sorti. Istruito nello spionaggio dal cardinale Mazzarino, col pretesto dei concerti girò le corti di tutta Europa assolvendo innumerevoli missioni segrete.

Partecipò, da assistente del cardinale Giulio Rospigliosi, al conclave che portò il suo protettore al soglio pontificio con il nome di Clemente IX.

Durante le ricerche per la stesura dei loro romanzi, Monaldi & Sorti hanno ritrovato presso la Biblioteca del Senato di Parigi il manoscritto degli Intrighi dei Cardinali. Atto racconta «dall’interno» l’arte di manipolare un conclave ed eleggere un Papa grazie all’inganno, alla menzogna e alla corruzione.

Ma anche se il Regno dei cieli sembra talvolta troppo terreno, più degli intrighi – avverte Atto Melani – può lo Spirito Santo, che sa ben sfruttare anche i vizi e le pochezze umane.

Atto Melani (Pistoia, 30 marzo 1626 – Parigi 4 gennaio 1714), uno dei più celebri cantanti castrati dei suoi tempi, autore di numerose cantate da camera, fu abate di Beaubec, diplomatico e agente segreto alla Corte pontificia per conto di Luigi XIV.

Gli intrighi dei Cardinali è un memoriale segreto scritto dall’abate Melani per il Re Sole nell’anno 1700, nell’imminenza di un conclave. Il manoscritto dell’opera, curato e tradotto da Monaldi & Sorti, è stato scoperto dai due autori nella Biblioteca del Senato di Parigi.
WG Image Book USD 18.80

Condividere

Links

-

Dettagli/Note

Collana: I Saggi / Formato: Brossura con alette / Pagine: 144