Libro bianco  Novità  Utopia
cover of article Reparto: Narrativa

Descrizione

Ferito a morte con tre colpi di rivoltella, Pablo si ritrova all’improvviso in una dimensione metafisica, un luogo dove gli uomini, dopo la fine, convergono. Lo stupore è enorme, ma presto il protagonista intuisce di non essere affatto solo. Un numero infinito di persone lo circonda: sono vissute in aree diverse del mondo, hanno avuto culture e religioni proprie e, ovviamente, hanno lasciato la vita in vari modi. Sembra che in molti, attraversando una vasta pianura e raccontando la propria storia umana, siano spinti da una forza suprema verso un unico luogo. Presto Pablo scopre la verità. Non solo è diretto, insieme agli altri, verso un tribunale presieduto da un’autorità ultraterrena, ma in quel tribunale sta per celebrarsi un processo all’umanità, incarnata dal primo uomo, Adamo, l’imputato per antonomasia. Pablo è smarrito, ma un’ulteriore notizia lo sconvolge del tutto. Non assisterà in silenzio al processo, dal momento che dovrà prendervi parte come difensore dell’imputato e, in fondo, come difensore di se stesso e di tutta la stirpe umana. Il rito ha inizio. Il peccato, prova a suggerire Pablo nella sua arringa, non è una scelta dell’uomo, è l’essenza stessa della vita: benché ognuno, a partire da Adamo, ambisca a un ritorno nell’Eden, il luogo dove gli opposti convergono e il dolore è sconosciuto, la sua stessa natura allontana l’uomo dalla perfezione e lo condanna alla sete, alla fame, al sonno e a ogni bisogno mediocre, nella prigione del tempo. Il processo è complesso e la sentenza finale spaventa tutti. Che sorte attende Adamo e, con lui, Pablo e ogni uomo? Che cosa ci aspetta dopo il giudizio universale?
WG Image Libro CHF 31.00

Links

-

Dettagli/Note

Collana: Letteraria Europea / Pagine: 312