Il transito mite delle parole - Conversazioni e interviste 1974-2014 Quodlibet
cover of article Reparto: Studi letterari

Descrizione

Narratore, saggista, traduttore, poeta, regista: tante sono le facce di Gianni Celati, uno dei maggiori scrittori italiani del XX e del XXI secolo. Ora se ne aggiunge un'altra, quella del parlatore. Sempre disponibile nei confronti dell'avvenimento fortuito, dell'incontro estemporaneo, Celati si intratteneva indifferentemente con studiosi affermati e con perfetti sconosciuti, con estimatori della sua opera e con quanti di lui non avevano mai sentito parlare. Le pagine di questo volume di conversazioni e interviste danno modo di riascoltare la sua voce inconfondibile. Sono sessantasette incontri apparsi su giornali, riviste, libri o registrati nel corso di trasmissioni radiofoniche e televisive. Con lucidità non comune, talvolta occultata in toni bonari e divaganti, Celati espone le sue idee sul lavoro dello scrittore, sulla letteratura, su autori del presente e del passato, sull'arte, sul cinema, sulla musica rock, sulla filosofia e su tanto altro. L'autore più antiletterario della nostra tradizione e insieme il più appassionato cultore della nostra letteratura traccia così la sua rotta all'interno di quella attività artistica che è lo scrivere, da lui concepito come atto artigianale, ricerca senza posa di forme e pensieri imprevisti al riparo da ogni dogma e parola d'ordine. Sempre pronto a rimettere in discussione la sua idea del raccontare, e lontanissimo dal ruolo dell'autoritario dispensatore d'indicazioni e istruzioni, Celati si conferma un autentico maestro segreto, di stile e di vita.
WG Image Libro CHF 39.80

Links

-

Dettagli/Note

Collana: Quodlibet Storie / Formato: Brossura / Pagine: 644