cover of article Genre: Jazz
Tracklist non disponible

WG Image CD CHF 22.90

Liens

-

Remarques

Ho sempre amato il jazz, del resto la mia formazione classica è stata sempre affiancata sin dall'inizio dei miei studi a quella jazzistica grazie soprattutto alla frequentazione di Siena Jazz, Accademia Nazionale del Jazz, dove insegno da tanti anni. Ho sempre amato anche le composizioni dei jazzisti italiani, molti dei quali sono stati anche miei insegnanti, come Bruno Tommaso ad esempio, o compagni di palco in questi miei 30 anni di carriera. Da qui parte la mia idea di realizzare un disco con una tracklist completamente a trazione Italiana, dove i brani sono quindi solo di Jazzisti Italiani. Il progetto vuol'essere una sorta di “songbook” Italiano che allo stesso tempo spero servira’ a far scoprire alle nuove generazioni quanto il Jazz italiano negli ultimi 40 anni sia stato fondamentale per la crescita di questo mondo musicale e di come gli artisti Italiani siano amati in tutto il mondo grazie anche alle proprie composizioni. Per realizzare questo progetto mi è venuto naturale chiedere aiuto ad un amico di vecchia data e con cui ho condiviso tanti progetti, da "InventaRio" al disco "More Morricone" del 2019 realizzato in duo con lui. Sto parlando di Giovanni Ceccarelli al pianoforte e Fender Rhodes. Alla batteria c’e’ un batterista che non ha bisogno di presentazioni. Suonare con lui credo sia il sogno di ogni contrabbassista, il suo nome è Jeff Ballard che ha accettano con gioia di far parte di questo progetto. Non per ultima alla voce c'è Elena Romano, una giovane cantante e cantautrice fiorentina di 25 anni, che ho avuto modo di conoscere ai corsi della Siena Jazz University. Mi piaceva l'idea di poter valorizzare un'artista emergente in un momento storico di per se molto complicato e dove trovare spazio per le nuove generazioni è sempre più difficile. Ad Elena abbiamo affidato anche il compito di scrivere dei testi in Italiano ed in Inglese su questi “standard” Italiani, facendoli cosi diventare delle canzoni. Special Guest del disco è Rita Marcotulli che suona il pianoforte sul suo brano “ Vagabondi delle stelle” e su "The River Song".