Genesi - Opera in tre atti di Franco Battiato  Nouveauté  Warner Music
cover of article Genre: Opera
1.Introduzione Atto I
2.I cavalieri della solitudine
3.Prima di me
4.La nascita non è un principio
5.Simon Petra (Voce recitante)
6.Simon Petra (Coro e Voce recitante)
7.Sen peygamberler
8.Hazreti Mevlanà
9.Introduzione Atto II
10.L'aria si separò dal fuoco
11.Aria-spirito-fuoco-coscienza
12.Sri bhagavan
13.Rorate Coeli
14.Kyrie Eleison
15.Introduzione Atto III
16.Cerco un giardino
17.L'acqua dei cantici
18.Je suis l'homme
19.Albinoni, Albeniz, Bach, ecc.
20.Gloria gloria curva
21.Finale

WG Image CD CHF 23.90

Liens

-

Remarques

Remastered Edition 2021

"Genesi" fu la prima opera lirica di Franco Battiato. Uscì nel 1987 per l'etichetta Fonit Cetra che utilizzò le registrazioni effettuate durante la Prima performance al Teatro Regio di Parma nei giorni 29 aprile, 3 e 5 maggio 1987. Probabilmente è la sua opera più bella. Ora viene ripubblicata con l'audio rimasterizzato e in due formati: CD digipack e doppio vinile bianco in edizione limitata e numerata.

21 tracce dove, musicalmente, si ritrovano mescolanze di elettronica, pop e orchestra sinfonica. Certamente non è un'opera facilissima, ma è estremamente affascinante. Qui troviamo tutta la sua voglia di ricercare e la curiosità di un viaggiatore affascinato dalle liturgie extra occidentali. Nel Medio Oriente aveva approfondito un modo diverso di vivere la spiritualità e voleva raccontarlo in musica. Ecco il perché anche della scelta linguistica per i testi e il mix di lingue: italiano, sanscrito, persiano, turco, inglese, francese.

Battiato così definiva quest'Opera: "Genesi" è un'opera che tende a una esperienza esoterica, non solo perché questo è l'argomento centrale del mio lavoro ma perché si affida all'ascolto come una vera e propria esperienza mistica.

Dopo alcune anteprime-studio in alcune città italiane, Parma lo invita a rappresentare l'opera al Teatro Regio: 180 componenti dell'Orchestra Sinfonica dell'Emilia-Romagna Arturo Toscanini diretta da Alessandro Nidi, 65 coristi, due soprani, un tenore e un baritono. Per il pubblico fu un enorme successo. La critica accolse Genesi come un progetto troppo lontano dall'opera lirica tradizionale e quindi non la ritenne soggetta a critiche tradizionali. Ma le vendite all'epoca superarono di gran lunga quelle di qualsiasi altro disco di musica classica, tanto da far entrare in classifica, per la prima volta nella storia, un'opera lirica.