Francesca Cuzzoni - Arie per una 'voce d'angelo' Elegia Classics
cover of article Genre: Classico
Tracklist non disponible

WG Image CD CHF 24.60

Liens

-

Remarques

Accanto ai compositori, all’inizio del XVIII secolo iniziarono a mettersi in evidenza i primi grandi cantanti, che in alcuni casi assursero – soprattutto nel caso dei castrati, come Senesino e Farinelli – al rango di star internazionali. Tra di essi merita di essere citata Francesca Cuzzoni, soprano nata a Parma nel 1696 dalla vita molto avventurosa, per la quale Georg Friedrich Händel compose a Londra ben 13 opere. Oltre che per il suo straordinario virtuosismo vocale, la Parmigiana – come era conosciuta – si mise in luce anche per le sue intemperanze caratteriali, che le valsero fieri rimproveri da parte di Händel e che la portarono a un vero e proprio scontro fisico in scena con la rivale Faustina Bordoni. In coincidenza con la nomina di Parma a Capitale Italiana della Cultura per il 2020, la Elegia Classics ricorda questa grande interprete con un attraente disco che ripercorre le tappe salienti della sua inimitabile carriera, con una bellissima silloge di arie tratte dalle opere di alcuni dei compositori più famosi dell’epoca, da Giovanni Bononcini, agguerrito rivale a Londra di Händel, a Geminiano Giacomelli, autore oggi quasi dimenticato e autore di arie dallo sbrigliato virtuosismo, e dal fiorentino Francesco Veracini al pugliese Leonardo Leo. Il ruolo di Francesca Cuzzoni viene degnamente ricoperto da Lucia Cortese, recente protagonista di un disco dedicato alle cantate di Benedetto Marcello, che per l’occasione viene accompagnata dall’ensemble di strumenti originali Trigono Armonico diretto da Maurizio Cadossi.