Pezzi fantastici Musica Viva
cover of article Genre: Classico
Tracklist non disponible

WG Image CD CHF 26.50

Remarques

Quella del clarinetto è una grande famiglia, che conta un considerevole numero di componenti: dal clarinetto piccolo in La bemolle, detto sestino, al clarinetto contrabbasso. Fra gli ensemble che radunano i membri di questa famiglia, il più solido, quello che vanta il maggior numero di composizioni dedicate, è senza dubbio il quartetto, perlopiù composto da tre clarinetti soprani in Si bemolle e da un clarinetto basso. Il presente lavoro è la summa di alcuni masterpiece per quartetto di clarinetti, la cui formazione cambia, in alcuni casi, con la sostituzione del terzo clarinetto con un corno di bassetto o del clarinetto basso con un quarto clarinetto soprano.

Lo Stark Quartet, il cui nome trae origine dal grande clarinettista e compositore tedesco Robert Stark, nasce nel 1989 caratterizzandosi per la possibilità di affrontare generi musicali differenti anche attraverso l’esecuzione di brani scritti, arrangiati e revisionati dagli stessi strumentisti dell’ensemble. L’ensemble si è esibito, tra l’altro, ai ClarinetFest 2007 di Vancouver (Canada), 2008 di Kansas City (U.S.A.), 2009 di Oporto (Portogallo), 2011 di Los Angeles (U.S.A.), 2013 di Assisi, 2015 di Madrid (Spagna), 2017 di Orlando (U.S.A.). Il gruppo ha inoltre suonato allo European Festival for Clarinetensemble 2008 di Gent (Belgio), ai Festival Il Mondo del Clarinetto 2010/11/12/14 di Assisi, allo European Clarinet Festival 2010 di Kortrijk (Belgio), al Klarinetten-Symposium 2010 di Saarbrucken (Germania), allo European Clarinet Festival 2011 di Madrid (Spagna). I componenti dello Stark Quartet sono artisti D''Addario. Vinibaldo Baccari, Sergio Brusca e Antonio Fraioli sono artisti Ripa. Sauro Berti è artista Buffet Crampon. Sergio Brusca suona il clarinetto basso Buffet Crampon.

Paolo Beltramini. Un primo premio assoluto al Concorso Internazionale “Primavera di Praga 1996”, un primo premio assoluto e un “premio speciale della stampa” al Concorso Internazionale di musica da camera di Trapani e un secondo premio al Concorso Internazionale di musica da camera di Parigi rappresentano il prestigioso coronamento di una lunga serie di riconoscimenti ottenuti da Paolo Beltramini, dall’inizio della carriera ad oggi, che lo hanno imposto all’attenzione del pubblico e della critica come uno dei più interessanti virtuosi odierni di strumento a fiato. E’ ospite delle più importanti istituzioni concertistiche d’Europa, Africa, Asia e America. Come primo clarinetto collabora con le Orchestre del Concertgebouw di Amsterdam, Filarmonica della Scala, Santa Cecilia di Roma, Rai di Torino, Mahler Chamber Orchestra, Orchestra da Camera di Losanna, suonando sotto la guida dei più importanti direttori d’orchestra tra i quali B. Haitink, M. Jansson, V. Askenazy, G. Pretre, L. Mazel, D. Harding, N. Jarvii, M. Wung Chung, G. Sinopoli, A. Lombard, M. Pletnev, D. Gatti ecc.