L'ala del silenzio Novantiqua Records
cover of article Genre: Classico, Contemporaneo
Tracklist non disponible

WG Image CD USD 31.00

Partager

Liens

-

Remarques

Cinque composizioni di Ivano Leva per pianoforte e quartetto d'archi in prima registrazione assoluta.

Scrivere ed incidere questo lavoro, per me, è stato come dare voce ad una necessità che via via nel corso dei mesi si è tramutata sempre più in urgenza: tradurre in linguaggio musicale quel senso di duplicità che sottende ogni cosa della nostra vita e che determina in ogni momento l’esistenza di almeno due verità, l’una diametralmente opposta all’altra. In questo senso, già una lettura inziale del titolo, “L’ala del silenzio” (tratto da un verso di Neruda che recita così: la parola è un’ala del silenzio, il fuoco ha una metà di freddo), pone da subito l’ascoltatore in una particolare posizione osservativa dei titoli dei brani, i quali rivelano via via significati spesso di segno opposto rispetto alla loro valenza semantica apparente. Il tema della convivenza fra opposti è poi ampiamente riconfermato anche dalla forma musicale del lavoro, che è strutturata in due blocchi di natura opposta (dialoghi e monologhi, che qui, con un’ulteriore doppia interpretazione, ho voluto chiamare riflessi dell’ego) e che soprattutto vede la continua compresenza di due modalità esecutive spesso ritenute reciprocamente antitetiche: la composizione e l’improvvisazione (una supposizione a mio avviso errata; del resto, valga su tutte l’asserzione di A.Schoenberg, che definiva la composizione come “improvvisazione rallentata”). Ivano Leva