Canti ribelli - Giangilberto Monti canta Renaud Incipit
cover of article Genre: Musica d'autore
1.Innamorato di Parigi
2.Gli avvoltoi
3.Jojo Fanfaroni
4.Canzone per Pierrot
5.Il mio condominio
6.Quartiere popolare
7.Seconda generazione
8.Socialista
9.Camion dannato
10.Il venditore di ciottoli
11.La medaglia
12.Quando e dove andiamo?
13.Votatemi

WG Image CD CHF 27.70

Liens

>> Facebook

Remarques

Il progetto “Canti ribelli” di Giangilberto Monti si propone di far conoscere in Italia i testi e la figura di Renaud, stella del rock d’autore d’oltralpe. Nato nella banlieue parigina l’11 maggio 1952, Renaud incarna nel suo percorso artistico l’ultima schiera dei “maledetti” che attraversano il Novecento francese. Per il gergo beffardo e le trovate dei suoi testi, l’attitudine scenica, i temi trattati e la sfacciataggine della sua musica che prende spunto dalle sonorità elettro-rock e contamina la “chanson réaliste”, il folk internazionale, la ruvidità del punk e le ballads alla Brassens, di cui è grande estimatore Renaud si fa portavoce del disagio periferico e giovanile fin dai suoi esordi, a metà degli anni Settanta.

Giangilberto Monti mira a far conoscere e affezionare gli appassionati della canzone d’autore al vastissimo e vario repertorio di un’artista del calibro di Renaud, in grado di trattare argomenti di elevata sensibilità.