Noi non siamo stanchi VREC
cover of article Genre: Indie, Folkrock, Patchanka
1.Disco Menisco
2.Maremma Africa (feat. Michele Lombardi)
3.Shawarma
4.Tango Orango (feat. Enrico “Erriquez” Greppi)
5.Un matto
6.Pulaster
7.Zugabe
8.Ancora
9.Snake
10.Uz ti sceglie
11.Que bel Quebèc
12.Gioco di onde (feat. Eugenio Bennato)
13.Rapsodia Svedese
14.Noi non siamo stanchi

WG Image CD CHF 22.70

Remarques

"Noi non siamo stanchi” è il titolo del terzo album de I Matti delle Giuncaie, il secondo su etichetta Vrec. 14 brani in parte strumentali e in parte cantati dove, sulle musiche della band, hanno partecipato Eugenio Bennato (‘Gioco di onde’), Enrico “Erriquez” Greppi della Bandabardò (‘Tango Orango’) e Michele Lombardi degli Scaramouche (‘Maremma Africa’), autori dei testi dei tre brani.

I Matti delle Giuncaie, da sornioni viaggiatori del mondo quali sono, omaggiano l'Africa, la madre di tutte le terre, ponendola idealmente accanto alla Maremma, loro amato luogo natio. In un ritmo forsennato si susseguono suoni e visioni evocative di un'anima mundi ancestrale che ci dichiara, volenti o nolenti, tutti figli della stessa madre e dunque tutti uniti. Un omaggio alla Terra e all'Uomo.

Francesco Ceri duetta con la graffiante voce di Michele Lombardi degli Scaramouche nel primo singolo e video ‘Maremma Africa’. Il disco prende vita e forma all'interno di un antico podere nella campagna maremmana, trasformato per l'occasione in uno studio di registrazione da Davide Fatemi (Perfect10). Luoghi del cuore e dell'anima, dove le origini e il mondo attorno si mescolano e si intrecciano fortemente. Evoluzioni, viaggi presunti e reali, ritmi reinterpretati e fatti propri. Un album che più che mai vuole essere “un abbraccio al mondo” ed alla sua diversità e bellezza.

(Fonte: Audioglobe)