Teo Manzo 2015
Le piromani Libellula Music
cover of article Genre: Indie, Musica d'autore
1.Se la luna cadrà
2.Stelle elettriche
3.Doors Open on the Right
4.Polvere e sole
5.Buco nero
6.Placenta
7.Lo strano caso dell'incendio all'anagrafe
8.Le piromani
9.Il processo
10.Canzone breve
11.Delirio e sollievo
12.La leggenda della luna
13.I ragazzi del '99
14.La tregua
15.L'astronave del pirata
16.Valzer dei mille colori

WG Image CD CHF 19.80

Remarques

Il titolo del disco nasce dalla suggestione secondo cui le persone afflitte da piromania sarebbero perlopiù di sesso maschile. Parrebbe insomma che le piromani non esistano, o quasi. Registrato e mixato da Federico Slaviero al Vicolo Studio (Milano), masterizzato da Paolo Iafelice e prodotto dallo stesso Teo Manzo, “Le piromani” si sviluppa attraverso sedici tracce, idealmente divise in due blocchi da otto, che narrano le traversie di un astronomo, il quale si trova ad un certo punto della sua vita a dover contrastare la diffusa convinzione che la luna stia per cadere. All’inizio lo troviamo in uno dei rifugi sotterranei scavati in vista della imminente calamità, in compagnia della sua amata, nel tentativo di persuaderla dell’impossibilità scientifica di ciò che tutti temono possa succedere. Il loro amore viene però bruscamente interrotto dalla morte di lei, uccisa da un male improvviso e fulminante. L’astronomo, in preda al dolore, inizia a sperare contro ogni buonsenso che la luna cada davvero sul pianeta, non tanto perché egli brami l’estinzione sua o della sua specie, ma perché solo vedere violate le leggi della fisica lo potrà disilludere sull'apparente imperturbabilità del suo amore che, come la luna, credeva impossibile potesse cedere. Ormai smarrito ogni raziocinio scientifico, è convinto che dopo la morte lei sia diventata una delle Piromani, creature femminili che accendono le stelle e ne sorvegliano la combustione. Però, come d’accordo, le piromani non esistono.

(Fonte: Audioglobe)