Dalton 1975
Argitari (Vinile) Vinyl Magic
cover of article Genre: Progressive
Tracklist non disponible

WG Image LP USD 37.30

Partager

Liens

-

Remarques

Ristampa 2014 / Autori di uno dei dischi più rari dell'intero panorama progressivo italiano degli Anni '70, ovvero quel 'Riflessioni: Idea d'infinito' da molti considerato tra i must-have di ogni ipotetica collezione italian-prog che si rispetti, i lombardi Dalton diedero alle stampe il loro secondo ed ultimo LP 'Argitari' nel 1975, in una copertina estesa su ben tre facciate, un formato fedelmente riprodotto in questa ristampa Vinyl Magic, la prima in assoluto a quasi quarant'anni dalla pubblicazione originale. Nei due anni che separano il debutto ed 'Argitari' - un termine coniato unendo le lettere iniziali dei nomi dei componenti del gruppo - vi fu la vittoria al Festival Pop di Zurigo, ed un cambio di formazione che vide l'abbandono del flautista Alex Chiesa e del tastierista Temi Reduzzi. Il chitarrista Aronne Cereda prese allora le redini del gruppo, dirigendo le sonorità della band verso lidi più acustici e melodici. Nel 1974 la band giocò la carta del celebre Festival di Sanremo, ma senza successo, in quanto il brano presentato 'La donna e il bambino' non fu accettato a causa di testi ritenuti poco idonei allo spirito dell'evento. A nulla valse rimodellare titolo - 'Visione di una notte d'estate' - e liriche: l'occasione sfumò, e dopo la pubblicazione di 'Argitari' la band si sciolse definitivamente. Pur se tendenzialmente snobbato dai puristi del genere progressivo, il disco è assolutamente da rivalutare e contestualizzare, quale perfetto ponte fra un prog italiano e pop melodico. (Fonte: BTF)