Vulgus Arealive
cover of article Genre: Elettronico, Napoletano, Trip Hop
1.Vulgus
2.High and dry
3.Guarda annanz'
4.Just say who
5.Mo basta
6.Pimmavera nova
7.Che 'a fa'
8.E da piccolo fanciullo incominciai
9.Bum bum
10.What have you done?
11.Pompei day
12.Black wave
13.Shangri la
14.Just say who (Gaudi Rootikal RMX)

WG Image CD USD 30.70

Partager

Liens

-

Remarques

Riedizione 2015

Vulgus è l’album con cui la band partenopea ribadisce, se mai ce ne fosse ancora bisogno, tutta la sua cifra artistica ed emotiva, incrociando i guantoni con i pesi massimi d’oltremanica, Massive Attack su tutti. Grazie a una manciata di tracce in bilico tra dub, elettronica e canzone popolare, la band rievoca in maniera impeccabile le atmosfere scure e avvolgenti che fecero epoca negli anni 90.

La tracklist contiene tredici brani (più un remix) a cui hanno prestato la voce sette ospiti differenti, per lingua, stile, sensibilità e interpretazione (Julie Higgins, Raiz, Horace Andy, Piero Brega, Peppe Lanzetta, Napo, Zaira, Marina Mulopulos e Lucariello).

Con Vulgus, l’anima migrante torna a solcare il “Mare Magnum” delle contaminazioni, tra gli svariati linguaggi che parlano i puri di spirito, in un moto ondoso che va all’unisono con un cuore segnato, un cuore mai stanco di cercare.

(Fonte: iWorld)