Giangiacomo Feltrinelli - Un omicidio politico Castelvecchi
cover of article Genre: Politica e società

Description

Nel marzo del 1972, dopo la nuova incriminazione di Freda, Ventura e Rauti da parte dei magistrati veneti, l’editore milanese Giangiacomo Feltrinelli ritornò nel mirino dei buratti­nai della strategia della tensione e della provocazione, coperti dai settori delle Istituzioni interessati a ridar vigore alla pi­sta rossa per la strage di Piazza Fontana del 12 dicembre 1969. Le perizie compia­centi dei tecnici nominati dal Tribunale e i ripetuti depistaggi dell’Arma dei carabi­nieri e dei servizi segreti impedirono agli inquirenti di individuare la natura dolosa dell’esplosione che gli aveva tolto la vita sotto il traliccio n. 71 di Segrate, provo­cata da un orologio-timer manomesso da Berardino Andreola (alias Gunter), un fascista della Rsi travestito da maoista. Successive sentenze pilatesche avallaro­no la tesi dell’incidente fortuito, consen­tendo alla Dc di giocare con successo la carta degli opposti estremismi nelle elezioni politiche del 7-8 maggio 1972 e spalancando le porte agli Anni di piombo.
WG Image Book USD 35.60

Partager

Liens

-

Détails/Remarques

Collana: Stato d'eccezione / Formato: Brossura / Pagine: 320