Notturni inquieti - L'insonnia della ragione genera manager Aliberti compagnia editoriale
cover of article Genre: Narrativa

Description

L'inferno quotidiano di una grande azienda, raccontato dal suo interno.
Una metafora quasi apocalittica sul disfacimento dei rapporti umani.
La nuova prova narrativa di Pier Luigi Celli, manager e scrittore.

Un importante manager fa un sogno: il suo ultimogiorno di lavoro. Dopo più di quarant’anni di azienda non è una sensazione piacevole. Nel sogno è tutto un viavai di gente che viene a salutare, chi rattristato, chi portando un ricordo, chi incerto se esprimere un augurio o far finta di niente. La verità è che il manager può liberarsi degli uomini di tutti i suoi anni di lavoro, ma delle loro storie no. È necessario, per lui, raccontarle. Cominciano così a sfilare i racconti, sogni dentro un sogno, passioni, stranezze e orrori di un mondo che non sarebbe stato possibile ripulire per sempre senza fare gli ultimi conti, saldare dei debiti, sorridere delle meschinità e delle glorie precarie. Dare a ognuno l’ultima possibilità di recuperare dignità, o di perderla per sempre. “Mentre guardavo sorpreso quel palcoscenico animato dagli attori con cui avevo condiviso una vita mi sembrava che, a poco a poco, l’anima tornasse più leggera, addio ai combattenti per inutili carriere, addio ai compagni di imprese senza gloria, e addio anche al mondo dei consulenti voraci, dei capi vanitosi o dei masticatori di formule e rituali senza futuro.”
WG Image Libro CHF 29.10

Liens

-

Détails/Remarques

Collana: I colibrì