Non chiamateci Folksinger  Novedad  TDA
cover of article Género: Folk, Musica d'autore, Siciliano
Tracklist no disponible

WG Image CD CHF 29.30

Notas

A distanza di cinque anni dall’ultima fatica discografica, proprio nel giorno dell’equinozio d’estate, esce l’ultimo innovativo lavoro musicale de I Beddi (Musicanti di Sicilia) “Non chiamateci Folksinger”.

Tre parole per distinguersi; tre parole per sganciarsi dalle etichette, per togliersi dalle spalle quella polvere fatta di note scontate; tre parole decise, chiare e a tratti, rabbiose.

La rivoluzione de I Beddi, iniziata anni or sono, continua e si rivela ancor più palesemente all’interno di questo album, una ribellione adesso manifesta, una sommossa disciplinata contro ogni qualsivoglia classificazione artistica o musicale.

Un disco a metà strada tra un "The Best Of" e una raccolta di inediti raffinati e ricercati; il risultato è un folk leggero che sconfina nel blues, nel cantautorato più celebrato in Italia, nel country americano, nel pop estero e in molte altre espressioni musicali apparentemente lontane dal folk tradizionale siciliano.

Un disco con i piedi per terra ma che sa far sognare, un album sensuale, appetitoso e accattivante come la fragola in copertina, un disco che ben rappresenta, la cultura, le fortune, le tradizioni sonore e le peculiarità del popolo siciliano e della Sicilia nella sua interezza.