Pooh 2020
Le canzoni della nostra storia (Vinile)  Novedad  Tamata
cover of article Género: Pop
Disco 1 - Lato A
1.Meno male
2.Tanta voglia di lei
3.Piccola Katy
4.Per quelli come noi
5.Brennero 66
6.Mary Ann
7.Pensiero (Live in Bologna)

Disco 1 - Lato B
1.Io e te per altri giorni (Live)
2.Alessandra (Live)
3.Parsifal (Parte 1) (Live)
4.Parsifal (Parte 2) (Live)
5.Noi due nel mondo e nell'anima (Live)

Disco 2 - Lato A
1.Rotolando respirando (Live)
2.Dammi solo un minuto (Live)
3.Il ragazzo del cielo (Lindbergh) (Strumentale) (Live)
4.Viva (Live)
5.Pierre (Live)
6.In diretta nel vento (Live)
7.Notte a sorpresa (Live)

Disco 2 - Lato B
1.Ci penserò domani (Live)
2.Pronto, buongiorno è la sveglia (Live)
3.Io sono vivo (Live)
4.Non siamo in pericolo (Live)
5.Chi fermerà la musica (Live)
6.Ragazzi nel mondo
7.La ragazza con gli occhi di sole

Disco 3 - Lato A
1.Giorni infiniti
2.Uomini soli
3.Stare senza di te (Live)
4.Il cielo è blu sopra le nuvole
5.Maria Marea

Disco 3 - Lato B
1.50 primavere (Live)
2.Amici per sempre
3.La donna del mio amico
4.Mi manchi
5.L'aquila e il falco

WG Image 3 LP CHF 43.90

Links

-

Notas

"Le canzoni della nostra storia" vuole essere un momento di riconoscimento dell'enorme successo di un gruppo tra i più importanti e amati nella storia della musica italiana, ripercorrendo, attraverso 72 grandi hit ed alcune imperdibili chicche, i cinque decenni di attività della band.

Sebbene sia molto difficile raccogliere in un cofanetto il meglio di un percorso artistico così prolifico e costellato di successi, ne "Le canzoni della nostra storia" ci sono i brani più famosi e amati dal pubblico (moltissimi dei quali diventati dei veri e propri evergreen) pubblicati durante l'intero arco della vita musicale dei Pooh.

Non mancano alcune chicche, recuperate grazie a Giancarlo Lucariello, storico produttore e figura chiave del gruppo (produsse 5 album tra il 1971 e il 1975, nel periodo d'oro dei Pooh). Tra queste, l'inedito "Meno male", il primo provino in assoluto di "Tanta voglia di lei": una versione totalmente diversa del brano (prima ancora del loro approdo in CBS), che difatti porta un titolo e un testo completamente diverso da quello comparso poi nell'album "Opera Prima" del 1971. Commenta Lucariello: "Quando decisi che quella composizione musicale di Roby avrebbe aperto la nostra strada, Valerio si mise subito al lavoro per completarla con il testo ma non fu semplice arrivare a "Tanta voglia di lei". I primi vari tentativi non mi convincevano assolutamente, comunque si decise di fare un provino dal titolo "Meno male", anche se non era il testo giusto. Con "Tanta voglia di lei" e la scelta ponderata di farla cantare a Dodi, cominciò la vera storia dei Pooh.