Asap 42Records
cover of article Género: Indie, Pop, Rock
1.Asap
2.Siri
3.Vacanze di marte
4.Balla balla Damerino
5.Vivo di notte
6.Raggio x raggio
7.Spiaggia bianca
8.6 e 45

WG Image CD CHF 21.40

Notas

Esce per la 42 records il nuovo album de I Quartieri, a colmare un vuoto durato quasi 6 anni da “Zeno” - I Quartieri hanno deciso di giocare con uno degli acronimi più popolari e usati nella vita di tutti i giorni. Asap... As Soon as possible... Al più presto possibile.

Un titolo volutamente autoironico - metterci sei anni per fare un disco, nel 2019, è un fatto talmente antistorico che finisce quasi per fare il giro - ma che riflette bene la natura delle otto canzoni che lo compongono. La band composta da Fabio Grande, Paolo Testa e Marco Santoro (tutti poco più che trentenni) si muove su binari altri rispetto a quelli della frenesia che regna ai giorni nostri. Scrivono canzoni pop, ma lo fanno in un modo diverso dal pop che è in voga ora nel nostro paese.

Guardano altrove: ai Radiohead, agli XX, ai Grizzly Bear ma anche a certo hip hop da cui in qualche modo hanno ripreso (e suonato) le ritmiche.

Le loro canzoni piegano lo spazio e il tempo, avvolgono l'ascoltatore come in una sorta di liquido amniotico. Una morbidezza psichedelica che ben si accompagna ed esalta la voce e i testi di Fabio Grande. Testi che partono dal personale per arrivare a cantare l'universale.

L'immensamente piccolo e l'immensamente grande.

"Asap" è un disco nato in completa autonomia, prodotto, registrato e mixato dallo stesso Fabio Grande (già con Colombre, Maria Antonietta e tanti altri) e pubblicato da 42 Records (una delle più importanti label italiane, garanzia assoluta di qualità).

Anticipato dai singoli 'Vivo di notte' e 'Siri' (entrambi accompagnati da due videoclip che sono a loro volta delle piccole opere concettuali), "ASAP" conferma e amplifica il legame della band con la scuola romana (quella di Riccardo Sinigallia e Niccolò Fabi, per capirci) di cui sono degni eredi e promotori.