L'era del cinghiale bianco (40th Anniversary Remastered Edition) Universal
cover of article Género: Musica d'autore
1.L'era del cinghiale bianco
2.Magic Shop
3.Strade dell'est
4.Luna indiana
5.Il re del mondo
6.Pasqua etiope
7.Stranizza d'amuri
8.Strade dell'est (Demo Version)
9.Il re del mondo (Demo Version)
10.Stranizza d'amuri (Demo Version)
11.La era del jabali blanco
12.The King of the World
13.Stranizza d'amuri (Live Version)
14.Strade dell'est (Live Version)
15.Il re del mondo (Live Version)
16.L'era del cinghiale bianco (Live Version)

WG Image CD CHF 24.60

Notas

Remastered 2019

'L'era del cinghiale bianco' segna la clamorosa svolta Pop di Franco Battiato, un'opera considerata un capolavoro destinato a cambiare per sempre le sorti della musica italiana: un album di transizione, tra passato e futuro, tra sperimentalismo Prog e Pop intellettuale influenzato totalmente dalla New Wave. Battiato si avvale di musicisti di altissimo spessore: Giusto Pio dirige l'orchestra e suona il violino, insieme a lui ci sono Tullio De Piscopo (batteria e percussioni), Julius Farmer (basso), Alberto Radius (chitarra), Roberto Colombo e Antonio Ballista (tastiere) e Danilo Lorenzini e Michele Fedrigotti (pianoforte).

Battiato inventa un nuovo genere, sposta il suo tappeto volante da uno stile all'altro e lo fa con la maestria che lo contraddistingue affascinando il pubblico di massa e maneggiando materiale per le alte sfere delle classifiche. L'artista inoltre si cimenta per la prima volta in un brano cantato in lingua siciliana, "Stranizza d'amuri", un gioiello rimasto inizialmente nell'ombra e solo successivamente apprezzato da critica e pubblico.

Il CD in formato digipack contiene 16 tracce con 9 bonus track e Battiato stesso, in occasione di questo 40° anniversario, sceglie dal suo archivio tre Demo Version mai pubblicate prima: "Il re del mondo", "Stranizza d'amuri" e "Strade dell'est". Nel CD sono inoltre presenti 2 versioni in lingua straniera, "La era del jabalì blanco" (in spagnolo) e "The King of the World" (in inglese) oltre a 4 brani dal vivo: "Il re del mondo" (Teatro Nazionale Iracheno di Baghdad, 1992), "Strade dell'est" (Arena Romana di Padova, 1994), "Stranizza d'amuri" (Teatro dell'Archivolto di Genova, 1994) e "L'era del cinghiale bianco" (Teatro Lirico di Milano, Dicembre 1988). Quest'ultimo brano venne anche inserito in "Giubbe Rosse", primo album dal vivo di Franco Battiato, uscito nel 1989.