Mario Castelnuovo-Tedesco - Time Regained - Early Works for Solo Guitar  Novedad  Da Vinci Classics
cover of article Género: Classico
Tracklist no disponible

WG Image CD CHF 23.60

Links

-

Notas

Qualche tempo fa, leggendo le prime pagine di “Alla ricerca del tempo perduto” di Proust, ricordai che Mario Castelnuovo-Tedesco aveva dedicato un intero capitolo delle sue memorie autobiografiche a Proust. Ho subito cercato quel Capitolo e l'ho riletto, incuriosito. Si concentra sull'estate 1928, la maggior parte del quale è stata spesa dal compositore sdraiato su un'amaca leggendo tutti i volumi della Recherche, mentre era in vacanza con la sua famiglia in un bungalow a Forte dei Marmi. C'è molto più di questo, naturalmente, poiché, per il compositore, quell'esperienza si è rivelata un vero palcoscenico del suo apprendistato musicale. In effetti, ha definito la Recherche "la più bella di tutte le sinfonie"; ha analizzato la sua forma e il processo sottostante, descrivendolo come un vero "metodo di composizione". Questo metodo incarnava, per lui, "l'arte di associarsi ad altri elementi apparentemente disparati e distanti, di suscitare echi imprevisti, di lasciare emergere immagini concrete dalla nebbia di un ricordo; infine, l'arte che, partendo dalla frammentazione e attraverso una sottile e sapiente interazione dei temi, raggiunge infine un'ampia e potente organicità, architettonicamente solida e densa di significato ". In questo CD ho raccolto i primi tre dei suoi lavori per chitarra e uno dei suoi Greeting Cards. Tre di questi pezzi furono scritti tra il 1932 e il 1935 e uno nella Fifties; in loro, più che negli altri, intravedo qualcosa di speciale, e mi sono innamorato di loro in virtù di quel “qualcosa di speciale”.

Giacomo Palazzesi