Ianva 2017
Canone Europeo Alpha South Records
cover of article Género: Folk, Musica d'autore, Dark
1.Parodos
2.Hellas
3.Come ferro battente
4.Resurgente
5.Canone Europeao (feat. Enrico Ruggeri)
6.Le Rital
7.Rombo di giovane ala
8.L'alba delle ceneri
9.Benvenuto
10.Nessuna croce manca
11.Cummandar as Shaitan
12.Patmos

WG Image CD USD 35.20

Compartir

Links

>> Facebook

Notas

Ianva nasce nel 2003 a Genova, dall'incontro di musicisti provenienti da diverse esperienze e background (Goth, Prog, Black Metal, Classica e Dark Cabaret), con l'intento comune di far rivivere sonorità del passato - dalle atmosfere a cavallo fra anni '20/'30/'40, al fumoso dark cabaret, al pop orchestrale degli anni '60/'70 mescolato a Chanson francese, Melodramma e canzone d'autore. Il risultato è un suono dal sapore rétro senza alcuna implicazione ideologica che ha trovato ottimi riscontri sia tra gli appassionati del dark cabaret e neofolk più elaborato e “suonato”, che tra gli estimatori del cantautorato italiano della sua epoca aurea.

In “Canone Europeo” si ricorre, come già nel precedente “Italia ultimo atto”, ad una narrazione di tipo “verista”, con brani concepiti al pari di altrettante istantanee su fatti o personaggi reali, noti o anonimi, colti negli istanti in cui la Storia sta “accadendo”, per cercare di cogliere l'essenza di uno spirito che sovrasta e racchiude vicende ed esistenze. Lo spirito che s'intende evocare è quello della Decadenza. Segnatamente come si manifestò nella cultura e nelle Arti europee prima che eventi apocalittici stravolgessero per sempre la fisionomia del continente. Una vera e propria galleria di spettri, in cui torna a parlare l'ineffabile Canone Europeo, oggi dato per disperso e poco o nulla rimpianto. Evocatore di nobili cause come di ambigue derive, di bellezze olimpiche come di spleen suicidi. Eppure ci contiene e ci riassume tutti. E la sua dispersione corrisponde alla nostra estinzione. Per affrontare un tema che ha ossessionato schiere di predecessori illustri, Ianva guarda proprio a questi ultimi con maggiore nettezza che in passato. Così, al consueto assalto sonoro del suo italianissimo suono da soundtrack vintage, sposa oggi le suggestioni mitteleuropee e motorik che costituirono la dorsale delle prime e migliori sortite new wave e new romantic.

(Fonte: Audioglobe)