The Irresistible Gravity Ma.Ra.Cash
cover of article Género: Progressive
1.Suoni dalle stelle
2.Labyrinth of Doors
3.Marks of Time
4.The Alchemist
5.Emerald Tears
6.Sparks within a Downpour
7.Gravity
8.La fenice

WG Image CD CHF 25.30

Notas

I Mechanical Butterfly dimostrano come si possa ancora parlare di rock italiano di qualità. La band siciliana di Acireale è uno degli esperimenti progressive rock più interessanti della scena musicale nazionale. La loro musica è parecchio intrigante, assolutamente originale e strutturata con tanta, tanta qualità. A tratti sembra di essere immersi in una fantastica opera metal, con prolungate parti strumentali in cui basso, chitarra, sintetizzatori e anche batteria si sbizzarriscono in melodie variegate; altre volte, in lontananza, in un crescendo costante e da brividi, sembrano invece echeggiare le scale melodiche proprie della musica celtica, mixate ad un’atmosfera cupa, oscura, misteriosa. Salvo poi essere spazzate via da parti puramente elettroniche, conferendo così al rock progressivo dei nostri musicisti siciliani anche un tocco decisamente futuristico. La voce femminile che accompagna tutto ciò è allo stesso tempo tanto soave quanto potente, certamente adatta per un genere così mutevole in termini di sonorità e atmosfere.

Si intitola "The Irresistible Gravity" il primo album degli Mechanical Butterfly e si erge senza dubbio, in tutta la sua estensione, tra i lavori più interessanti del nostro panorama nazionale. Tale produzione è composta da otto tracce, le quali quasi sempre sforano ampiamente il minutaggio standard per le canzoni che si ascoltano comunemente: ogni traccia rappresenta, dunque, un processo melodico-compositivo articolato, strutturato con incredibile qualità, dentro il quale vengono espresse sensazioni diverse, talvolta anche del tutto contrastanti. La musica dei Mechanical Butterfly spesso si tinge di piacevoli sfumature retrò. I "maestri" del progressive rock fanno capolino fra le tracks, come i King Crimson e Jethro Tull. Il coinvolgente brano strumentale "Labyrinth of Doors" ricorda "È festa" della Premiata Forneria Marconi.

(Fonte: Self)