Le Mani 2012
Settembre Sacropòp
cover of article Género: Indie, Pop, Rock
1.In un campo di ortiche
2.Il lago
3.Fuori da qui
4.Confessioni di un vampiro vegetariano
5.La scatola
6.Il cubo di Rubik
7.Elefante
8.La salita
9.Quel che vuole e quel che ha
10.Nobili vertigini
11.I Say Goodbye
12.Milady Italia

WG Image CD CHF 21.40

Notas

Le Mani sono Antonio Marcucci (chitarra), Luigi Scarangella (voce), Francesco Stoia (basso), Angelo Perna (tastiere) e Marco Pisanelli (batteria) ed esordiscono nel 2007 con 'In fondo'. La musica resta sospesa agilmente tra suggestioni pop tipicamente italiane e dal rock che va dal metal al crossover. Dopo numerosi riconoscimenti da parte della stampa specializzata e non, partecipando a una serie di trasmissioni televisive su reti musicali e generaliste nazionali, oltre a vincere il Premio Miglior Videoclip Italiano nel 2007 e dopo un lungo tour segue la partecipazione all’Heineken Jammin’ Festival nel 2007. Segue poi 'Anno luce', disco uscito nel 2009, un deciso salto in avanti, in cui la miscela di rock e pop diventa un marchio di fabbrica. Molte le influenze più o meno riconoscibili come Otto Ohm e Negramaro. Le Mani cominciano ad assumere una conformazione molto precisa che viene messa a fuoco dal terzo album, in dirittura d’arrivo. 'Settembre', questo il titolo del lavoro pubblicato dall'etichetta indipendente Sacropòp e distribuito da Venus, aggiunge altra carne al fuoco, a partire da inserti elettronici molto interessanti che regalano atmosfere inedite a pezzi come 'Elefante', 'Il cubo di Rubik' e 'La salita', uno degli episodi migliori, prodotto proprio da Giuliano Sangiorgi. La varietà sembra essere l’arma vincente di 'Settembre', che spazia da ballate intense e cupe come 'Milady Italia' a mix elettrorock come 'Confessioni di un vampiro vegetariano', che vede la partecipazione di Ciro Princevibe Pisanelli (Michelangelo Buonarroti). Altre sono le colleborazioni e i nomi di prestigio a collaborare con Le Mani: 'Il lago' è uno splendido duetto con Federico Zampaglione (Tiromancino), mentre la scatenata 'I Say Goodbye' ospita il bravissimo cantautore salentino Marco Ancona (Fonokit).