Danilo Rea 2010
A Tribute to Fabrizio De André ACT
cover of article Género: Jazz
1.Bocca di Rosa
2.Oona / Caro amore
3.Il pescatore
4.Ave Maria
5.La ballata dell'amore cieco
6.La stagione del tuo amore
7.Girotondo
8.La canzone di Marinella
9.Highlands
10.Carlo Martello
11.Valzer per un amore

WG Image CD CHF 30.50

Links

-

Notas

La prestigiosa etichetta tedesca ACT vanta tra i suoi artisti una lunga lista di pianisti di fama internazionale: Esbjörn Svensson, Jan Lundgren, Ramon Valle, Kevin Hays, Don Friedman, Richie Beirach, Vijay Iyer, Joachim Kühn, Michael Wollny. Con il nuovo album di piano solo dal titolo 'A Tribute to Fabrizio De Andrè', il nostro grande Danilo Rea entra a far parte della scuderia tedesca. Il pianista vicentino è stato recentemente definito da Thomas Conrad, importante critico della rivista American Jazztimes, uno dei pianisti più talentuosi a livello internazionale e considerato alla stregua di pianisti italiani come Stefano Bollani o Enrico Pieranunzi. Non a caso la carriera di Danilo Rea vanta collaborazioni illustri in Europa con jazzisti americani come Chet Baker, Lee Konitz, Steve Grossman, Michael Brecker, Billy Cobham, Gato Barbieri, Joe Lovano, Kenny Wheeler, John Scofield. Danielo Rea riesce ad attirare l’attenzione degli ascoltatori soprattutto grazie alla grande versatilità e all’apertura musicale. Dopo gli studi di pianoforte classico al Conservatorio di Santa Cecilia a Roma e l’esperienza come musicista nel mondo del progressive rock, Danilo debutta nel mondo del jazz con il 'Trio di Roma' nel 1975, raggiungendo la notorietà internazionale. Inoltre la sua musica è ricca di sorprendenti momenti di improvvisazione di grande lirismo che gli sono valsi l’accostamento al grande Keith Jarrett. Tuttavia, a differenza della star americana, Rea trae la propria ispirazione dalla tradizione musicale della sua terra di origine, dai classici e dal pop italiano, piuttosto che dal 'Great American Songbook'. E quindi non sorprende che in Italia egli venga considerato come il grande poeta tra i musicisti di jazz e che sia diventato famoso suonando con molti cantautori e cantanti come Claudio Baglioni, Domenico Modugno, Gianni Morandi, Pino Daniele e Mina. Ora entrambi i mondi, quello del jazz e quello della canzone d’autore, si fondono magicamente in questo album da solista per l’etichetta ACT, registrato nel lussuoso Castello Elmau, fascinoso angolo nelle Alpi che ha ispirato importanti artisti in numerosi momenti musicali. 'A Tribute to Fabrizio De Andrè' è il titolo dell’album interamente dedicato al cantautore genovese che morì prematuramente nel 1999 e che divenne famoso grazie alle innumerevoli canzoni che spesso riguardavano i soggetti marginali e i dimenticati della società, con testi che oggi trovano posto nei libri scolastici. Spogliate dal significato effettivo della parola, le canzoni di De Andrè diventano l’ideale ispirazione per la grande forza creativa di Rea che qui si muove fra brani intramontabili come 'Bocca di Rosa' e 'La canzone di Marinella', intense ballate struggenti ('Caro amore', 'La stagione del tuo amore'), al blues e allo swing sincopato ('La ballata dell’amore cieco') per arrivare persino a passaggi di puro free jazz ('Girotondo'). Ne scaturisce un magnifico tributo alle canzoni di De Andrè traboccante di melodia e di tecnica straordinaria, un lavoro del tutto personale e originale. 'A Tribute to Fabrizio De Andrè' offre l’opportunità al mondo di conoscere due dei più importanti artisti italiani: Danilo Rea e Fabrizio De Andrè.