Bardóci - Inediti e rarità di Sergio Bardotti interpretati dagli artisti del Club Tenco I dischi del Club Tenco
cover of article Género: Musica d'autore, Pop Compilations
CD1
1.Carlo Fava
Samba per Bardóci
2.Simone Cristicchi
Se fossi il tempo
3.Gianmaria Testa
Questa pianura
4.Chico Buarque de Hollanda
Vita
5.Marco Ongaro
Pupazzi
6.Giorgio Conte
Dormire con lei, signora
7.Petra Magoni
Giorni
8.Sergio Cammariere
Com'è che ti va?
9.Têtes De Bois
Uno spettacolo
10.Max Manfredi
Questo nuovo amore
11.Teresa De Sio
Terra
12.Coro di voci bianche The Bridge
Inconsupertrafrà
13.Quartaumentata
A casa a riba i mari
14.Joan Isaac
Le barche sono fuori
15.Massimo Priviero
Rosa dei venti

CD2
1.Ornella Vanoni
Poema degli occhi
2.Joan Manuel Serrat
Kubala
3.Alberto Patrucco
Canzone senza parole
4.Anna Identici
Partire
5.Luca Faggella
Canzone dei ministri
6.Massimo Ranieri
Ti voglio dire addio
7.Stefano Bollani
Il bene mio
8.Chiara Trebo
Drago Sciacquone
9.Vittorio De Scalzi
Tutto il resto può cambiare
10.Raffaella Benetti
Io non lo so
11.Carlinhos Vergueiro
Motivi banali
12.Daniele Caldarini
Bolero
13.Peppe Voltarelli
Io bevo
14.Elisabetta Prodon
Samba del grande amore
15.Fiorello
Samba della rosa

WG Image 2 CD CHF 22.40

Links

-

Notas

Il doppio album 'Bardóci' contiene preziosi brani (inediti o rari) scritti o tradotti da Sergio Bardotti e per lo più eseguiti espressamente per questo disco da (in ordine di apparizione) Simone Cristicchi, Gianmaria Testa, Chico Buarque de Hollanda, Marco Ongaro, Giorgio Conte, Petra Magoni, Sergio Cammariere, Têtes de Bois, Max Manfredi, Teresa De Sio, il Coro di voci bianche The Bridge, Quartaumentata, Joan Isaac, Massimo Priviero, Ornella Vanoni, Joan Manuel Serrat, Alberto Patrucco, Anna Identici, Luca Faggella, Massimo Ranieri, Stefano Bollani, Chiara Trebo, Vittorio De Scalzi, Raffaella Benetti, Carlinhos Vergueiro, Daniele Caldarini, Peppe Voltarelli, Elisabetta Prodon e Fiorello. Si tratta in gran parte di traduzioni inedite da Vinicius de Moraes, Charles Aznavour, Chico Buarque de Hollanda, Jacques Brel, Caetano Veloso, Andrew Webber, Djavan, Manuel Serrat, Carlinhos Vergueiro; nonché di canzoni originali italiane su musiche di Luis Bacalov, Lucio Dalla, Pino Massara, Vladi Tosetto, Têtes de Bois, ma pure di Bardotti nell’insolita veste di compositore. In apertura compare invece un 'Samba per Bardóci', scritto appositamente da Sergio Secondiano Sacchi ed Armando Corsi e cantato da Carlo Fava.