La tentazione di andersene - Fuori dall'Europa c'è un futuro per l'Italia? Il Mulino
cover of article Género: Politica e società

Resumen

L’Italia è a un bivio: essere protagonista in Europa portando avanti un’azione riformatrice oppure temporeggiare, sperando che il vincolo esterno sopperisca alle debolezze interne. Ma chi non ha la forza di prendere in mano il proprio destino dovrà accettare quello che gli viene imposto dagli altri.

L’Europa, diversamente dagli Stati Uniti, non si è ancora del tutto ripresa dalle intemperie della crisi soprattutto per l’incompletezza del suo disegno istituzionale; al suo interno l’Italia è l’anello debole (Grecia a parte) che può costituire un rischio sistemico per l’intera area. Il senso di frustrazione per lo status quo alimenta la tentazione di andarsene, nell’illusione di poter scaricare sull’Europa le colpe di un male tutto italiano. In realtà il destino dell’Italia e quello dell’Europa sono strettamente collegati: solo agendo con una coraggiosa azione riformatrice l’Italia può ritrovare un suo ruolo da protagonista e insieme contribuire al completamento del progetto europeo.

Lorenzo Bini Smaghi è presidente di Société Générale e visiting scholar al Weatherhead Centre for International Affairs di Harvard. Dal 2005 al 2011 ha fatto parte del Comitato esecutivo della Banca centrale europea e dal 2006 al 2016 è stato presidente della Fondazione Palazzo Strozzi di Firenze. Con il Mulino ha recentemente pubblicato «Morire di austerità. Democrazie europee con le spalle al muro» (2013) e «33 false verità sull’Europa» (2015).
WG Image Libro CHF 26.10

Links

-

Datos/Notas

Collana: Contemporanea / Formato: Brossura / Pagine: 208