Il paese delle meraviglie Einaudi
cover of article Género: Narrativa

Resumen

Una Polaroid dell'Italia degli anni Settanta scattata dagli occhi di due quattordicenni apparentemente lontanissimi ma piú vicini che mai.

Attila e Zazzi sono amici per la pelle. A prima vista non si direbbe, perché sono diversi in tutto: il carattere, le famiglie d'origine, lo sguardo sul mondo. Attila è un Charlie Brown che sogna a occhi aperti, timido, riflessivo e incapace di buttarsi. Francesco Zazzi detto Franz invece è un tipo «fulminato», privo di freni inibitori, dichiaratamente fascista, sempre sopra le righe ma anche profondamente libero. A unirli, un'amicizia vera e indissolubile, di quelle che possono nascere solo quando sei giovane e ribolli di vita. Sullo sfondo, l'Italia del 1977 segnata dal sangue e dalla violenza, il punk e le radio libere, Andrea Pazienza, l'eroina e la tivvú a colori, Lucio Battisti e il Toro messo in campo da Gigi Radice col suo gioco all'olandese.

Politicamente scorretto ma pieno di umanità, "Il paese delle meraviglie" coglie il volto e l'anima di un'intera generazione, dando voce con onestà e senza ipocrisie ai ragazzi che, a sinistra come a destra, bruciavano della stessa febbre: crescere in fretta e cambiare il mondo.
WG Image Libro CHF 23.20

Links

-

Datos/Notas

Collana: Super ET / Formato: Brossura / Pagine: 312