Il cacciatore - Stagione 1

14.07.2018

di Stefano Lodovichi, Davide Marengo

con Francesco Montanari, Miriam Dalmazio, David Coco, Roberta Caronia, Paolo Briguglia, Edoardo Pesce

Il cacciatore è la storia di un giovane PM che nei primi anni Novanta, subito dopo la strage di Capaci e di via d’Amelio, dà la “caccia” ai mafiosi, a quei boss sanguinari di cui si racconta anche il privato: Leoluca Bagarella, Don Luchino, capo supremo della mafia palermitana, che nonostante l’enorme potere vive il dolore di non riuscire a concepire un figlio; Giovanni Brusca, che mal sopporta la sua eterna condizione di latitante e che sogna di scalzare Bagarella dal trono di capo dei capi e Tony Calvaruso, giovane autista di Bagarella che si illude di poter vivere e arricchirsi, senza doversi sporcare le mani e la coscienza. Una serie che non è solo la storia di un cacciatore, ma è anche la storia delle sue prede.

I delitti del BarLume - Stagione 5

14.07.2018

di Roan Johnson

con Filippo Timi, Stefano Fresi, Alessandro Benvenuti, Atos Davini, Massimo Paganelli

UN DUE TRE STELLA!
A Pineta la stagione balneare è appena iniziata quando il Viviani scompare nel nulla. È in pericolo? Si è allontanato volontariamente? Oppure l'hanno rapito gli alieni, come si convincono Gino e Pilade? Mentre cerca di venire a capo dell'omicidio di un vecchio marinaio, la Fusco dovrà trovare la risposta a queste domande, intuendo a poco a poco che i due misteri sono profondamente legati l’uno all’altro e che l'anello di congiunzione è Beppe Battaglia, il buffo e strampalato fratello segreto del Viviani.

LA BATTAGLIA NAVALE
A largo di una baia di Pineta viene ritrovato il cadavere di Olga, una giovane ucraina col volto sfigurato. Mentre la Fusco dà il via alle indagini servendosi di Beppe come sconclusionato aiutante, arriva in paese il marito di Olga, un criminale ucraino che l'ha maltrattata per anni tanto da costringerla a nascondersi nella taverna del suo amante e fingersi morta... aspettate un momento: e allora chi è la donna ritrovata nella baia?

La ragazza con la Leica

13.07.2018

di Helena Janeczek

Romanzo vincitore del Premio Strega 2018

«Così era finita Gerda Taro, per non aver voluto abbandonare il fronte quando non c’era più nessuna speranza, ed era rimasta ferita a morte come tanti altri, in una strada polverosa; lasciò nelle sue foto testimonianza dell’enorme delitto che era stata la guerra.

Aveva dedicato la sua splendida vita a un degno compito, a una giusta causa persa.»

Questo libro racconta la vita di questa ragazza ribelle, l'amore con Robert Capa, l'avventura di fotografare e la gioia di vivere nella Parigi degli anni Trenta.

Casi umani - Uomini che servivano a dimenticare, ma che hanno peggiorato le cose

13.07.2018

di Selvaggia Lucarelli

Cosa succede quando finisce un amore? La delusione, la tristezza, il dolore, certo. Ma poi, dopo i primi giorni, anche l’inesorabile scivolare verso una serie di incontri surreali e di relazioni-lampo con personaggi a cui, a distanza di anni, non si concederebbe neppure il tempo di un caffè ma che, per irripetibili congiunzioni astrali, si sono trovati a rivestire il ruolo di traghettatori. Con effetti tragicomici. Personaggi che “potrebbero sembrare frutto di fantasia, di un mojito di troppo o di una sfiga siderale e che invece, ahimè, sono comuni e realmente esistiti”. Da Mister Foglio Excel, di una taccagneria mitologica, a Mister Ho una cosa per te, cleptomane compulsivo, fino al vincitore assoluto, Mister Il piacere è soggettivo, voyeurista seriale. Una galleria di uomini che, prima ancora di poter essere definiti ex, sono evidenti, cristallini Casi Umani. E che Selvaggia Lucarelli racconta con maestria unica, con spietata (auto)ironia, con il sollievo e la benevolenza della sopravvissuta.

A bocce ferme

13.07.2018

di Marco Malvaldi

Marco Malvaldi, con la serie del BarLume, ha rinnovato un genere, il giallo comico di costume. E, in A bocce ferme, la parte del giallo puro si prende una sua rivincita senza sacrificio per la risata. Una formula felice di leggerezza intelligente e intricato delitto, un sottile pennello che dipinge l’acquerello di un’Italia esclusa dalla ribalta mediatica, e che del Paese vero, anche quello più attuale, fa capire molte cose.

Il purgatorio dell'angelo - Confessioni per il commissario Ricciardi

13.07.2018

di Maurizio De Giovanni

È maggio, e la città si risveglia per avviarsi verso la stagione più bella. Eppure il male non si concede pause. Su una lingua di tufo che si allunga nel mare di Posillipo viene trovato il cadavere di un anziano prete. Qualcuno lo ha barbaramente ucciso. È inspiegabile, perché padre Angelo, la vittima, era amato da tutti. Un santo, dicono. Un fine teologo, un uomo che nella vita ha donato conforto a tante persone. Un confessore. È maggio, e anche se il sole e la luna sono un incanto, Ricciardi è più inquieto che mai. Lui ed Enrica hanno cominciato a incontrarsi, ma il commissario non può continuare a nasconderle la propria natura, il segreto che a lungo lo ha tenuto lontano da lei.

È maggio, e i rapinatori sembrano diventati così abili che il brigadiere Maione rischia di perdere la testa nel tentativo di catturarli. Forse perché sente profonda la mancanza di Luca, il figlio morto, e vorrebbe spiegarlo alla moglie. Ma non è bravo con le parole.

È maggio, è tempo di confessioni.

Sbirre

13.07.2018

di Massimo Carlotto, Giancarlo De Cataldo, Maurizio De Giovanni

Dall’estremo Nordest di una frontiera selvaggia fino alla Napoli anonima di sobborghi e quartieri residenziali, passando per una Roma in cui davvero aprile è il più crudele dei mesi e la primavera ha smesso di riscaldare i cuori, Massimo Carlotto, Giancarlo De Cataldo e Maurizio de Giovanni raccontano l’Italia al tempo dell’illegalità globalizzata, delle fake news, del condizionamento di massa. Svelano le ossessioni, le paure e la privata ferocia di coloro che dovrebbero difendere l’ordine pubblico. Inaugurano una new wave della letteratura nera, in cui la donna non ha più nulla di fatale, ha rinunciato alle pose marziali della giustiziera e, lontana dall’eroismo inquirente, restituisce la cupezza di una realtà quanto mai controversa.

Il patto dell'abate nero - Secretum saga

13.07.2018

di Marcello Simoni

13 marzo 1460, porto di Alghero. Un mercante ebreo incontra in gran segreto l’agente di un uomo d’affari fiorentino, Teofilo Capponi. Vuole vendergli un’informazione preziosissima: l’esatta ubicazione del leggendario tesoro di Gilarus d’Orcania, un saraceno scomparso ai tempi di Carlo Magno. Venuta per caso a conoscenza della trattativa, Bianca de’ Brancacci, moglie di Capponi, si convince che quel tesoro ha a che fare con la morte di suo padre. Elabora così un piano preciso, ma per realizzarlo ha bisogno dell’aiuto di Tigrinus, il noto ladro fiorentino legato a Cosimo de’ Medici. Tigrinus dovrà partire alla volta di Alghero, spacciarsi per Teofilo Capponi, e poi mettersi sulle tracce dell’oro di Gilarus. A Firenze, Bianca cercherà di mantenere il segreto sulla missione affidata al ladro. Ma, mentre Tigrinus è lontano, qualcuno ha finalmente modo di mettere le mani sul tesoro più grande che il furfante nasconde: la Tavola di Smeraldo...

Colapesce - Maledetto italiano

13.07.2018

di Pierluigi Lucadei

Nel panorama attuale, Colapesce è una mosca bianca. Come un artigiano, cura i suoi dischi con la massima attenzione, scrive testi poetici e rigorosi, rifugge da facili ritornelli e imbastisce arrangiamenti che lo portano lontano dalle soluzioni troppo spesso trite del cantautorato italiano. Se è un cantautore, lo è alla maniera dei più grandi. È stato paragonato non a caso a Lucio Dalla e Franco Battiato. Attratto tanto dalla sperimentazione quanto dalla tradizione, ama mescolare sacro e profano, ritmo e melodia, suggestioni cinematografiche e letterarie, Sicilia e America, indie pop e folk anni Settanta. Racconta l’amore con una lingua nuova, stendendo un doppio velo di dolcezza su una grammatica dei corpi che sa essere trepidante ma anche esplicita. Ha una straordinaria capacità di lettura del presente e riesce come pochi a descrivere la precarietà materiale e affettiva dei nostri tempi. In ogni canzone dà l’impressione di impegnarsi strenuamente nella difesa di una purezza e di un’onestà sempre più rare nel territorio scivoloso dell’industria musicale del nuovo millennio.

I Cani - I dischi, i bagni nel mare, l'umanità

13.07.2018

di Natan Salvemini

Quando si parla de "I Cani" la tentazione è sempre quella di usare il plurale, ma sarebbe più giusto parlare di one man band. La mente dietro il progetto è Niccolò Contessa, classe 1986, nato a Spoleto, romano d'adozione, laurea in matematica e già leader del gruppo elettronico Tavrvs. Per Niccolò i cani sono gli attori che non sanno recitare, ma anche i migliori amici dell'uomo; ci sono i cani randagi e da salotto, fino a quelli da combattimento. È il nome giusto per parlare di molte cose, anche diverse tra loro. Da un volto sfocato o nascosto all'apprezzamento di Roberto Saviano che definì le canzoni de "I Cani" "tra i migliori racconti sul nostro paese", da una cameretta solitaria ai grandi palchi, dal cantautorato come passione un po' nerd all'esperienza come produttore per Calcutta e Coez, sino alla candidatura ai David di Donatello: tra l'amore-odio per la visibilità e un'innata timidezza, un sorprendente album d'esordio e la voglia di "Sparire", la storia dell'"ennesimo gruppo pop romano" tra biografia e racconto.

Giovanni Lindo Ferretti - Bella gente d'Appennino, di madri e di famiglie

13.07.2018

Giovanni Lindo Ferretti, storica anima e voce di CCCP, CSI e PGR, ha pubblicato l’ultimo album solista “Saga - Il canto dei canti” nel 2013, e ora si appresta a tornare con un disco live, registrato nella Chiesa di San Pietro, Reggio Emilia, il 13 dicembre 2017.

>> Facebook

>> Audio "Inch'Allah ça va"

Papik - Little Songs for Big Elevators

13.07.2018

Papik è un progetto musicale nato da una idea dell'arrangiatore e compositore romano Nerio Poggi, autore e produttore che spazia dal Pop al Nu-Jazz , dalla Bossa al Nu-Soul e che ha collaborato tra gli altri, con Mario Biondi negli album “Handful of Soul” come coautore del brano “Gig”, e nell’album “I Love You More” nel quale compare come autore dei brani “Rebirth” e “Moonlight in July”, è inoltre arrangiatore nel brano che dà il titolo all'album “I Love You More”.

>> Facebook

>> Video "No Doubts Left (feat. Walter Ricci)"

Rkomi - Ossigeno

13.07.2018

Rkomi torna con un nuovo e sorprendente progetto; "Ossigeno", un libro a corredo di 6 inediti che racconteranno a pieno il suo mondo. “Ossigeno” è musica e parole, 112 pagine di pensieri, appunti, aneddoti e ricordi, dall’esordio di "Dasein sollen" sino ad oggi, accompagnate da un EP di 6 brani inediti. “Ossigeno” è un viaggio nell’evoluzione di uno dei volti principali della nuova generazione, la penna più interessante e acclamata della nuova scena.

>> Facebook

Ketama126 - Rehab

13.07.2018

"Rehab" è un concept album dal forte profilo identitario, un'opera che rappresenta lo specchio di una parte di vita del giovane rapper romano, interamente scritta e prodotta dall'artista stesso. Il disco riprende le tematiche tipiche della trap d'oltreoceano, mostrandone le diverse sfaccettature un brano dopo l'altro. Il termine "Rehab" è da intendersi come riabilitazione attraverso la musica, la crescita artistica che svela un nuovo Ketama126 pur sempre legato alle sue origini e al suo passato. La vera novità consiste nelle sonorità del disco, dove produzioni hip-hop si mischiano ai suoni grunge della Golden Age statunitense, un'influenza quasi inevitabile considerata la passione dell'artista romano.

>> Facebook

>> Video "Con te"

Vinili - Nuove uscite e ristampe

13.07.2018

Ecco una vasta scelta delle nuove uscite e ristampe in vinile degli artisti italiani. Molti dischi sono stati stampati in edizione limitata.

Radiodervish - Il sangre e il sal

06.07.2018

"Il sangre e il sal" è il nuovo album dei Radiodervish, il titolo viene da un modo di dire in lingua Sabir, l’antica lingua spontanea dei porti del mediterraneo, per indicare una condizione che è contemporaneamente di appartenenza, il sangue che ci lega ad una famiglia, e di sradicamento, il sale che il viaggio lascia addosso. Le canzoni sono ispirate ad un cammino mediterraneo per produrre una rapsodia di suoni e parole non tanto alla ricerca delle grandi civiltà quanto per raccogliere frammenti di un’enciclopedia pratica di conoscenze esteriori ed interiori frutto dello sforzo di chi affronta le quotidiane difficoltà dell’esistenza, siano esse dovute dalle condizioni naturali o siano esse provenienti dalla barbarie della guerra. Con questa sensibilità i Radiodervish hanno composto canzoni che come radici si avventurano alla ricerca di un Mediterraneo fatto da persone, non da nazioni, al fine di evidenziare il senso umano della bellezza e della civiltà quotidiana composta da gesti semplici carichi di senso come quello del contadino che con amore consapevole e con sforzo coltiva la propria vigna o il proprio uliveto o come quello del sindaco coraggioso che antepone i valori della bellezza e della giustizia alla sua stessa vita.

>> Facebook

>> Streaming

Belize - Graffitti

06.07.2018

'Graffitti' è il secondo album della band di Varese, che nel corso della loro carriera, sono attivi dal 2014, ha sviluppato un sound ricercato ed essenziale che esplora le varie sfaccettature della musica urban scomponendo e ricomponendo mondi sonori influenzati dal rap, dall'elettronica e dal trip hop con suoni e stili contemporanei di derivazione pop. Come ospiti compaiono Mecna su 'Non aprite quella porta e Generic Animal su 'Barca'.

>> Facebook

>> Streaming

>> Video "Buenos Aires, Pt.2"

Frah Quintale - Regardez moi

06.07.2018

Esce la Special Edition di "Regardez moi", l'acclamato disco di debutto di Frah Quintale. La Special Edition contiene 4 tracce addizionali: Missili (con Giorgio Poi), Sassi, Stupefacente, Sotto effetto.

Contemporaneamente esce anche l'edizione in vinile arancione + CD di Lungolinea, con tutte le 24 tracce che hanno segnato il percorso di Frah.

>> Facebook

>> Video "Missili (Frah Quintale e Giorgio Poi)"

Alborosie - Unbreakable - Alborosie meets The Wailers United

06.07.2018

Nuovo e sesto album full lenght vocal studio per Alborosie, il talento assoluto della scena reggae contemporanea. Si avvale di tutta la band di supporto di Bob Marley ora chiamata The Wailers United, sono incluse le performances di Aston "Family Man" Barrett, Tyrone Downie e Junior Marvin. Più 5 fantastici cantanti che duettano con Alborosie: Chronixx, Jah Cure, Beres Hammond, Raging Fyah e J Boog.

>> Facebook

Luchè - Potere

06.07.2018

A due anni di distanza dal precedente album "Malammore" esce il quarto album di Luchè. "Potere" contiene 16 tracce con i featuring di Coco, Guè Pequeno, Enzo Avitabile e Paola Imprudente.

>> Facebook

Metti la nonna in freezer

27.06.2018

di Giancarlo Fontana e Giuseppe Stasi

con Fabio De Luigi, Miriam Leone, Lucia Ocone, Marina Rocco, Barbara Bouchet

Il più incorruttibile e maldestro dei finanzieri, Simone Recchia (Fabio De Luigi), si innamora perdutamente di Claudia (Miriam Leone), una giovane restauratrice che vive grazie alla pensione della nonna (Barbara Bouchet). Quando la nonna improvvisamente muore, per evitare la bancarotta, Claudia, con la complicità delle sue amiche (Lucia Ocone e Marina Rocco), pianifica una truffa per continuare ad incassare la pensione… Travestimenti, equivoci ed ingegnose bugie sono gli ingredienti per questa nuova ed irriverente commedia sulla difficoltà di sbarcare il lunario ai tempi della crisi.

>> Trailer

Puoi baciare lo sposo

27.06.2018

di Alessandro Genovesi

con Diego Abatantuono, Monica Guerritore, Salvatore Esposito, Cristiano Caccamo, Dino Abbrescia

Antonio (Cristiano Caccamo) ha finalmente trovato l’amore della sua vita, Paolo (Salvatore Esposito), con il quale convive felicemente a Berlino. Nell’entusiasmo di una tenera dichiarazione d’amore, Antonio chiede a Paolo di sposarlo ma ora viene il momento di affrontare le due famiglie. Decidono quindi di partire insieme per l’Italia, destinazione Civita di Bagnoregio, dove vivono i genitori di Antonio: la madre Anna (Monica Guerritore) e il padre Roberto (Diego Abatantuono), Sindaco progressista del paese che ha fatto dell’accoglienza e dell’integrazione i punti di forza della sua politica. Ai due innamorati si uniscono, per un viaggio pieno di rivelazioni e sorprese, la loro bizzarra amica Benedetta (Diana Del Bufalo) e il nuovo stressato coinquilino Donato (Dino Abbrescia). Anna accetta subito l’intenzione del figlio di unirsi civilmente a Paolo a patto che vengano rispettate tutte le tradizioni e alcune condizioni: alle nozze dovrà partecipare la futura suocera, bisognerà invitare tutto il paese, dell’organizzazione se ne dovrà occupare Enzo Miccio, wedding planner per eccellenza e i ragazzi dovranno essere uniti in matrimonio dal marito, con tanto di fascia tricolore. La madre di Paolo, Vincenza (Rosaria D’Urso), parteciperà alle nozze? Ma soprattutto, Roberto sosterrà la scelta di suo figlio?

>> Trailer

Vengo anch'io

27.06.2018

di Maria Di Biase e Corrado Nuzzo

con Maria Di Biase, Corrado Nuzzo, Gabriele Dentoni, Cristel Caccetta, Ambra Angiolini

Questa è la storia di un aspirante suicida, di un’ex carcerata, di un ragazzo con la sindrome di Asperger e di una giovane atleta salentina. Bastonati dalla vita, e stanchi di mettersi in gioco perché oramai assuefatti alla sconfitta, per uno strano scherzo del destino saranno costretti a intraprendere un viaggio insieme che li porterà a confrontarsi con il proprio passato, a lottare con i propri demoni e a uscire dalle proprie solitudini. Una banale gara di canottaggio amatoriale li renderà un gruppo coeso, desideroso di un riscatto a tutti i costi. Per vincere bareranno e perderanno in malo modo, ma non sarà una vera sconfitta, perché intanto scopriranno di essere diventati una famiglia che è in grado di trasformare in successo la somma delle loro sconfitte individuali. Una singolare, eccentrica, ma invidiabile famiglia che tutti vorremmo avere come vicini di casa.

>> Trailer

Dove non ho mai abitato

27.06.2018

di Paolo Franchi

con Emmanuelle Devos, Fabrizio Gifuni

Francesca è l’unica figlia di Manfredi, un famoso architetto rimasto vedovo, che abita a Torino, e che lei va a trovare raramente. Da molti anni vive a Parigi con la figlia ormai adolescente e con il marito Benoit, un finanziere introverso ma protettivo e paterno. Dopo essere stato vittima di un infortunio, Manfredi, per avere la figlia al suo fianco a Torino, le chiederà di fare le sue veci nel progetto di una villa su un lago... Francesca si ritroverà così a collaborare con il ‘delfino’ del padre, Massimo, un uomo che ha basato tutta la sua vita sulla sua carriera di architetto, legato alla compagna Sandra. Tra Massimo e Francesca nasce una grande sintonia professionale e un sentimento che li porterà, forse per la prima volta, a confrontarsi veramente con se stessi e i loro più autentici destini…

"Paolo Franchi, un regista fuori classe nel parlare d'amore" (Stefania Berbenni, Panorama)

"Un film come vorremmo vederne più spesso. Da non perdere." (Paolo Mereghetti, Corriere della Sera)

>> Trailer

Nome di donna

27.06.2018

di Marco Tullio Giordana

con Cristiana Capotondi, Valerio Binasco, Stefano Scandaletti, Michela Cescon, Bebo Storti, Adriana Asti

Nina si trasferisce da Milano in un piccolo paese della Lombardia, dove trova lavoro in una meravigliosa residenza per anziani. Un mondo quasi fiabesco. Dove però si cela un segreto scomodo e torbido. Nina sarà costretta a confrontarsi con le sue colleghe, italiane e straniere, per affrontare il direttore della struttura in un’avvincente e appassionata battaglia sul diritto di essere donna.

>> Trailer