Un cerchio perfetto  New release  Filibusta Records
cover of article Style: Ambient, Jazz, Progressive
1.Bella che danzi
2.Quasi non fosse più tempo
3.Da qui si vede il mare
4.Puntini
5.Rugiada tra le mani
6.La forma dell'aria
7.Un cerchio perfetto
8.Buio e magia
9.Volti e rivolti
10.Il suo sorriso antico
11.Come tramonto acceso
12.Sul finire
13.A te che sei

WG Image CD CHF 24.60

Notes

Esce il nuovo album di Pensiero Nomade, il settimo, “Un cerchio perfetto”, per Filibusta Records. In questo CD ci sono tredici tracce, prevalentemente strumentali, tutte legate fra loro da un filo sottile di malinconia, un desiderio di felicità, dal piacere del ricordo. Si parte con "Bella che danzi" che è un viaggio indietro nel tempo, un inno alla primavera della vita; si passa a "Quasi non fosse più tempo" e a "Da qui si vede il mare" con la malinconia per la terra dove si è nati e per le radici. "Puntini" è una ninna nanna, "Rugiada tra le mani" e "La forma dell’aria" sono canzoni scritte per ricordare due sogni. "Un cerchio perfetto" riporta al viaggio e alla felicità della scoperta; "Buio e magia" guarda al presente con disincanto e distacco. "Volti e rivolti" ricorda con dolcezza un momento di abbandono. "Il suo sorriso antico" e "Come tramonto acceso" sono due ballate autunnali, dolci e malinconiche. "Sul finire" affronta la nostalgia sul piano dell’eterno, e del ricordo, mentre "A te che sei" chiude tutto con un atto di amore.