Penne e Calamai Latlantide
cover of article Style: Musica d'autore, Rock
No tracklist available

WG Image CD CHF 23.40

Notes

Renato Franchi and His Band presenta il nuovo album “Penne e calamaiI’,continuando il suo viaggio nell’esplorazione dei territori immensi del rock d’autore. Canzoni da usare, per uscire dagli angoli della solitudine e ricominciare il cammino dopo le frenate imposte dagli agguati delle circostanze. Quattordici tracce sonore che tengono a bada il dolore e la ferocia sempre in agguato, in questo mondo maltrattato, continuamente in riserva e senza la scorta di una vera umanità e solidarietà, con molte ingiustizie e diseguaglianze, ma anche fatto di bellezza e con un immenso bisogno d’amore e di conquistare speranze e orizzonti puliti.

"Penne e Calamai" viaggia nel tempo, dall’analogico al digitale, con testi che indagano come un detective provetto, nei solchi del cuore con i suoi bisogni e i suoi desideri e come una pellicola super otto proietta immagini del futuro sullo schermo dell’infinito e dell’eternità, dove gli interpreti principali sono l’arte della musica e della parola, il rispetto e la dignità! Rock d’autore per cuori robusti, occhi che guardano alla meraviglia di un tramonto, non con lo sguardo del giorno che finisce, ma nell’attesa di una luna che splende per vivere intensamente senza ipocrisie e censure, l’incontro, il perdono, l’attesa, il sesso e l’amore.

Ogni canzone scarta di lato mediocrità, ipocrisia, avidità, fango, invidia, egoismo, ogni nota è un grido di ribellione che attraverso il percorso dell’amore, della musica, dell’arte e della poesia, si pone a contrasto del dolore e delle falsità.

Le canzoni di questo album, nate in una stagione dal cielo capovolto, con il tempo sospeso e appiccicato al soffitto dei sogni, sono un omaggio alla scrittura e alla creatività, all’analogico e alla tecnologia digitale che come una dolce carezza, cantano un inno alla vita, all’amore nelle sue latitudini, nella sua bellezza e nei suoi tumulti e danno uno schiaffo artistico e culturale alla superficialità, all’indifferenza, al dolore e tutti i suoi dintorni.