La minoranza Seltz Recordz
cover of article Style: Indie, Folk, Musica d'autore
1.Lungomare
2.Candele
3.Potere di abuso
4.Prospettiva bidimensionale (feat. Cesare Basile)
5.Non luogo
6.La minoranza
7.Nell'attesa
8.Meritocrazia
9.La forma dell'immagine
10.I.S.L.
11.Tic

WG Image CD CHF 23.10

Notes

“La minoranza” parte dal presupposto che l’arte, in quanto azione attiva e positiva, debba accendere una luce su ciò che sembra mancare.

Ora più che mai manca la voce di un’opposizione al cosiddetto “villaggio globale”, alla sfiducia nella politica e dunque nell’utopia. Arrivando alla musica, a mancare sono tante le cose… a cominciare proprio dai dischi arrivando alle canzoni che possano ancora parlare di politica in senso ampio.

Un disco nato sotto la “benedizione” di Raffaele La Capria che definì azzardose e ben scritte le undici canzoni che compongono questo lavoro discografico impreziosito dalla partecipazione dell’anarchico cantore siciliano Cesare Basile.

Canzoni nate da un bisogno privato e libero da qualsiasi pretesa di piacere a tutti i costi. Gli ingredienti della ricetta sono praticamente le mie passioni più radicate: il fingerpicking (dunque il folk), la dimensione domestica e il discorso “romanticinico” a denuncia di un paesaggio da tutelare.

La luce che nella notte incontra le altre luci delle finestre degli “insonni” crea una costellazione pacata e potenziale. Potenziale e in divenire.

Undici canzoni come undici luci; undici finestre che trattano di paesaggio geografico e personale, undici denunce per la tutela dello stesso...”

Andrea Cassese