Nel Sud (Vinile)  New release  La Tempesta International
cover of article Style: Noise
No tracklist available

WG Image LP CHF 34.60

Notes

'Nel Sud’ è il nuovo album dell'artista noise Toni Cutrone, conosciuto come Mai Mai Mai, un viaggio oscuro nella tradizione e nel folclore dell'Italia meridionale. ‘Nel Sud’ è disponibile su vinile e formato digitale dal 24 maggio 2019 per La Tempesta International (Xiu Xiu, Ninos Du Brasil).

Il nuovo abum arriva dopo le recenti apparizioni di Mai Mai Mai su label di culto come God Unknown e Instruments of Discipline, oltre che come guest degli GNOD per le registrazioni di ‘Chapel Perilous’, uscito nel 2018 per Rocket Recordings. ‘Nel Sud’ continua sulla linea fantastica dei precedenti lavori di Toni Cutrone come Mai Mai Mai, seguito dei lavori della "trilogia mediterraneanea" usciti per Boring Machines, Yerevan Tapes & Not Not Fun.

Il nuovo album si focalizza su uno specifico territorio e particolari regioni del sud italiano, ovvero Puglia, Calabria, Basilicata e Sicilia. Il progetto in principio è stato presentato al Pesaro Film Festival 2016 e racconta l'approdo nel Meridione di un'Italia lontana, della quale il tempo ha quasi cancellato ogni ricordo: tra nascenti fabbriche, vita rurale e antiche scene di pesca, rituali al limite tra il magico e il religioso ed una quotidianità ormai avulsa, lontana da tutto e da tutti.

La musica di Mai Mai Mai e i suoni d'archivio dell'epoca sono pensati per affiancare le potenti immagini immortalate da registi che hanno fatto la storia del documentario etnografico italiano ispirato alle ricerche di Ernesto De Martino: Luigi Di Gianni, Gianfranco Mingozzi, Vittorio De Seta e Cecilia Mangini.

I loro filmati, montati e manipolati in tempo reale dal video-artista Simone Donadoni, ci fanno vagare nel Mezzogiorno italiano, esplorando l'intreccio tra ritualità pagana e cattolicesimo nell'Italia del Sud, la fatica e la dignità del vivere e del morire, la fragilità dell'uomo soggiogato dalla Natura, dal "Divino" e dal "Magico".

Il disco rappresenta l’interrelazione tra riti pagani e cattolicesimo, vite formate dal duro lavoro e la dignità del proletariato, la fragilità dell’uomo e la sua sottomissione alla natura, divinità e magia.