CantöRiöndö Felmay
cover of article Style: Folk, Genovese
1.Nel silenzio
2.Cincillà
3.Serenata medievale di Silvestri
4.Söli mi e ti
5.Dolce Tesor
6.A riçetta
7.Stelle, cansöin e baxi
8.La pastora
9.Mamma dimmi perché
10.Vagabondo
11.Serenatella proibita
12.Serenata di Don Giovanni
13.Minindé
14.Neutte a Boccadaze
15.Dolce Nera
16.Senti oh Nina
17.Oh di quel diavolo
18.No no non dirmi niente

WG Image CD CHF 24.90

Notes

È nel capoluogo ligure che trae le sue origini il “Trallalero”, una straordinaria ed unica arte polivocale popolare, definita anche “Il Suono di Genova”. Questo stile di canto, assai complesso, implica una forte disciplina nel coordinamento delle voci, ciascuna delle quali ha un timbro ed un ruolo ben preciso: un tenore (primmö), un falsetto (cöntraetö), un baritono (cöntröbassö), una voce ritmica (chitara) e i bassi (basci). Il “Trallalero” trova la sua originalità nella fioritura e nell’abbellimento delle melodie, nei contrappunti e nell’imitazione strumentale offerta da una parte delle voci. Ne deriva così un insieme ritmico ed armonico inimitabile e di grandissima suggestione.

Con questo album il Gruppo Spontaneo Trallalero festeggia 30 anni di attività, facendo omaggio a tutti i canterini che hanno fatto e fanno parte del gruppo. "CantöRiöndö" è un’antologia che ripercorre la loro storia musicale dal 1986 al 2016. Un percorso che vede fisiologici cambi di formazione, sia nelle voci che nella direzione della “squadra”. E’ così possibile riascoltare canterini storici che poi sono diventati modelli da imitare o personalizzare nella storia del “Trallalero”. Si può apprezzare il lavoro e lo stile impresso dai maestri che si sono succeduti alla direzione del gruppo. Si ascoltano “daete” (modi di cantare) ormai divenuti un pezzo di storia di questa arte vocale.

Per la compilazione di "CantöRiöndö" sono stati recuperati vecchi nastri magnetici che sono stati opportunamente trattati per il riversamento digitale e che costituiscono delle vere e proprie rarità inascoltate da molti anni, accanto alle registrazioni più recenti ed inedite, rispettando la successione temporale. Il repertorio spazia dai classici del repertorio, a brani di celebri autori genovesi di “Trallalero”, fino a “Dolce Nera” di Fabrizio De Andrè: rispetto e continuità della tradizione, ma al passo coi tempi.

Questi 30 anni di attività del Gruppo Spontaneo Trallalero sono stati ricchi di soddisfazioni, riconoscimenti prestigiosi, tournées in gran parte d’Europa, ma anche un percorso di studio e di ricerca continui, uniti all’impegno di cantare al meglio e di far conoscere questo inimitabile stile vocale ad un pubblico più vasto. Grazie a “squadre” come il GST un importante patrimonio della cultura musicale italiana continua dunque a vivere e prosperare.