Snailspace AUAND
cover of article Stil: Jazz
1.Tbilisi
2.Accident A
3.Accident R
4.Emicrania
5.Neri
6.July 2015
7.Aleph 3
8.Vignastein
9.Slowbye

WG Image CD USD 28.80

Empfehlen

Links

>> Facebook

Bemerkungen

Il nuovo album del pianista Simone Graziano, qui al piano, synth e Fender Rhodes, insieme a Francesco Ponticelli (contrabbasso e synth) e Tommy Crane (batteria) “Snailspace”, la quarta fatica discografica di Simone Graziano deve il titolo a un racconto di Luis Sepúlveda, "Storia di una lumaca", da qui un tipo di scrittura ispirata al concetto di lentezza. Quella di Simone Graziano, è una scrittura ricca, capace di alternare il minimalismo alla complessità. Tutte le tracce di “Snailspace” godono di una struttura compositiva in continua evoluzione. Dalla melodia elegiaca di "Accident A", si passa all’andamento ipnotico della successiva "Accident R". "Emicrania" è un crescendo basato su cellule ossessive che pervadono tutto il brano, "Aleph 3", vero e proprio innesto di musica elettronica e jazz, sfocia in una lentissima ballad mentre Il congedo si ha con "Slowbye", concepito da Graziano e Ponticelli in un’afosa sera d’agosto, come un brano essenzialmente elettronico.