Overflying Cam Jazz
cover of article Stil: Jazz
Keine Tracklist vorhanden

WG Image CD CHF 24.00

Links

>> Facebook

Bemerkungen

Claudio Filippini e Cam Jazz regalano con "Overflying" un piccolo gioiello di interpretazione in piano solo, in cui il giovane artista ha la possibilità di avvalersi della sua musicalità senza confini, senza vincoli, senza sovrastrutture. Filippini traccia la rotta di un volo così libero ascoltando semplicemente se stesso ed il suo amore incondizionato per la musica, al di là dei generi e al di là degli stili. La musica è la meta finale, che essa venga espressa dal comporre e dall’improvvisare, che dall’interpretare opere di straordinari compositori colti. E allora via, tra temi dolci e quasi infantili (El Noi De La Mare), o ritmati e incisivi (Voilà), o fascinosi per soluzioni armoniche (Phantom Zone), e brani di autori immortali come Prokofiev (Tales of the Old Grandmother) o Ravel (Le tombeau de Couperin - Forlane), resi con delicatezza quasi sognante. E ancora, ecco tutta la brillantezza, l’intensità e la tecnica ferrea che Filippini spende nel suonare Domenico Scarlatti (K 135) o Beethoven (Sonata n° 14, Opera 27 N. 2), i quali divengono spunto, nelle tracce successive, di audaci ed emozionanti improvvisazioni jazzistiche: anche Mozart si svela tra accordi cangianti, fluidi e moderni. Ma è possibile ascoltare anche la bellezza toccante di piccole ballad (Mentre dormi), o brani costruiti su temi melodici cantabili ricamati su armonizzazioni stilisticamente mutevoli (Via andante).

(Fonte: Goodfellas)