Songs from the Underground Brutture Moderne
cover of article Stil: Blues, Folk, Jazz, Swing
1.Blues Train
2.Happiness
3.Song from the Underground
4.One for My Heart Four for His Rum
5.Deep Cold Sea
6.Si le monde
7.All I Ever Wanted
8.And I'm Dreaming
9.My Ass Between Two Chairs
10.Refugee

WG Image CD CHF 24.20

Bemerkungen

Nelle canzoni di “Songs from the Underground”, ispirate dal romanzo di Fëdor Dostoevskij "Memorie dal sottosuolo", si intrecciano, indissolubilmente, storie di vita, suggestioni urbane ed esperienze personali. E' così che la title track, parla del conflitto tra l'anima e la mente. In "My Ass Between Two Chairs" viene messo in scena un dialogo surreale con Charles Bukowski, in cui la Sigal prova a convincerlo che non si deve morire per conoscere il Paradiso, anche se, alla fine, non pare esserne troppo convinta. E con la stesso spirito che parla della felicità in "Happiness": quando si ha tutto, una casa perfetta, amore, soldi e lavoro è proprio in questo momento perfetto che viene la voglia di mandare tutto al diavolo. Nel disco ci sono anche brani che trattano d'amore ma senza essere canzoni d'amore, come “Deep Cold Sea", un omaggio all'amore libero, e brani come "Blues Train", fose il brano più rappresentativo dell'album, che narra le vicende di un uomo che vaga in treno, da un luogo all'altro con una valigia legata al piede da una catena e della sua stanchezza nel tentare di sfuggire ai modelli e convenzioni imposti dalla società e dalla routine quotidiana.

La musica di Emmanuelle Sigal mescola con disinvoltura il blues, lo swing, i colori del jazz, il folk insieme ad altri ingredienti che l'artista ama citare.

(Fonte: Audioglobe)