Ciao ragazzo - Chico Buarque e gli amici italiani I dischi del Club Tenco
cover of article Stil: Musica d'autore, Pop Compilations
CD1
1.Armando Corsi
Samba de Orly
2.Antonella Serà e Armando Corsi
Occhi negli occhi
3.Grazia Di Michele
Ninna nanna
4.Grazia Di Michele
Anna di Amsterdam
5.Giorgio Conte
La banda passò
6.Tosca
Facendo i conti
7.Tosca
Tatuaggio
8.Vinicio Capossela
La Francese
9.Irio De Paula
O que serà
10.Irio De Paula
Samba e amor
11.Enzo Jannacci
Pedro Pedreiro
12.Enzo Jannacci
La costruzione
13.Enzo Jannacci e Chico Buarque de Hollanda
Oh che sarà

CD2
1.Chico Buarque de Hollanda
Volta do malandro
2.Chico Buarque de Hollanda
Samba do grande amor
3.Chico Buarque de Hollanda
Futuros amantes
4.Chico Buarque de Hollanda
Joana Francesa
5.Chico Buarque de Hollanda
Eu te amo
6.Chico Buarque de Hollanda
Quem te viu, quem te ve
7.Chico Buarque de Hollanda
E la desatinou
8.Chico Buarque de Hollanda
Bejo da cruz
9.Chico Buarque de Hollanda
Estacao derradeira
10.Chico Buarque de Hollanda
Genova per noi
11.Chico Buarque de Hollanda
Vai passar
12.Chico Buarque de Hollanda
Anema e core
13.Ornella Vanoni
Tre uomini
14.Ornella Vanoni
Tatuaggio

WG Image 2 CD CHF 22.40

Links

-

Bemerkungen

Dedicato ai 100 anni di Amilcare Rambaldi / Live a Sanremo / Amilcare Rambaldi, fondatore del Club Tenco, ideatore del Festival di Sanremo, geniale operatore culturale per quasi 25 anni ha speso il suo coraggio, la sua fantasia e la sua illuminata determinazione a promuovere la canzone di qualità. 'Ciao ragazzo' è l’espressione che Amilcare rivolgeva a chiunque avesse a tiro, giovane o vecchio, famoso o sconosciuto, artista eccelso o l’ultimo socio arrivato al Club Tenco... Così, l’anno dopo che se n’è andato, nel 1996 Chico Buarque de Hollanda, informato che si stava organizzando un evento per onorare Amilcare accettò di essere presente. Arrivò apposta dal Brasile con i suoi musicisti, era il 7 dicembre 1996 si tenne il concerto all’Ariston di Sanremo in esclusiva mondiale. Dalla voce di Chico, in italiano e in napoletano, due chicche: 'Genova per noi' e 'Anema e core'. Con questo disco Chico torna una seconda volta con noi, e stavolta per festeggiare i cento anni dalla nascita di Amilcare Rambaldi. Nel concerto del dicembre ’96, si decise di convocare artisti che nella prima parte della serata avrebbero cantato Chico in italiano, diffondendo il valore poetico della sua opera. Con l’aiuto di Sergio Bardotti vennero invitati artisti consoni allo stile di Chico: Enzo Jannacci prima di tutti, che di Chico aveva già cantato alcune canzoni; Tosca, che proprio in quei giorni stava pubblicando la versione bardottiana di 'Trocando em miudos'; Vinicio Capossela, Giorgio Conte e Grazia Di Michele; e due grandi chitarristi: Armando Corsi, che in un brano si esibì con la Antonella Serà e Irio De Paula, brasiliano stabilitosi in Italia. Anche lui, il brasiliano Irio, a Sanremo cantò il brano nella nostra lingua. Si recuperarono certe traduzioni di Sergio Bardotti, di Giorgio Calabrese, di Ivano Fossati; e se ne approntarono di nuove, ad opera di Vinicio Capossela, di Sergio Secondiano Sacchi (per Grazia Di Michele), di Giorgio Conte. E ci scappò anche un duet da brividi: Jannacci-Chico in 'Oh che sarà'. In perfetta sequenza corrispondente alla scaletta reale di quella serata, il presente album contempla nel primo CD queste performance. Sono registrazioni mai apparse prima su disco, ma alcune sono degli inediti assoluti in quanto quelle canzoni non sono mai state pubblicate prima nell’esecuzione di quegli interpreti: il classico napoletano cantato da Chico, i due brani di Armando Corsi con e senza Antonella Serà, i due di Grazia Di Michele, il 'Tatuaggio' di Tosca, la 'Francese' di Vinicio, e persino quell' 'Oh che sarà' in duet con Chico, un inedito di Jannacci. Gino Castaldo recensì l’evento su 'la Repubblica': 'Chico Buarque de Hollanda rappresenta tutta la forza di cui a volte sono capaci i timidi. (...) Chico è un intellettuale che canta, denso, pensieroso, elegante, ma appartiene a quella speciale famiglia di intellettuali che hanno riposto la massima fiducia nell’espressione popolare, e scalda di passione musicale i suoi pensieri, crea melodie straordinarie e di tanto in tanto predilige persino l’abbandono negli irresistibili ritmi del samba. Non c’era modo più appassionato e prestigioso per celebrare la figura di Amilcare Rambaldi'. La serata fu presentata come sempre da Antonio Silva con regia teatrale di Pepi Morgia, che da poco se n’è andato per cui questo doppio album assume anche il sapore di un saluto che il Club Tenco gli rivolge. Abbiamo poi voluto completare il lavoro con 2 bonus track di Ornella Vanoni: 'Tre uomini' e 'Tatuaggio', traduzioni di famosi brani di Chico.