La terra non è mai sporca ADD
cover of article Genre: Politica e società

Inhalt

Terra: pianeta, suolo, polvere. Gli autori, chiamati a raccontare la loro “terra”, disegnano un mosaico: le terre alte dell’alpinista, il vuoto sotto i piedi del funambolo, l’agricoltura del futuro, il luogo dello spirito, il posto che accoglie la vita.

Terra e sociale, terra e politica, terra e spirito, terra e utopia, terra e confini, terra e identità attraverso i racconti di:

Pierre Rabhi, contadino-poeta e padre dell’agro-ecologia;
Paolo Marin, agronomo e referente tecnico di progetti agricoli penitenziari del Dip. Amm. Penitenziaria Ministero della Giustizia;
Roberto Moncalvo, presidente Coldiretti;
Swami Hamsananda Giri, monaca, vice-presidente Unione Induista Italiana;
Nahal Tajadod, scrittrice;
Jorge Bakker, land artist;
Sveva Sagramola, conduttrice televisiva;
Andrea Loreni, funambolo zen;
Alexander Vilenkin, cosmologo quantistico;
Daniele Nardi, alpinista;
Eugenio in Via Di Gioia, gruppo musicale indie;
Jadav Payeng, attivista ambientalista;
Beppe Tenti, esploratore;
Tiziano Guardini, stilista;
Giuseppe Verdi, compositore;
Michelangelo Pistoletto; artista;
Maria Teresa Pisani, Capo del Programma Commercio Sostenibile;
Paola Deda, Presidente della Sezione Forestale dell’UNECE;
Creative Carbon Scotland.

Con un intervento di Livia Firth e Jean-Claude Carrière.

Attraverso la sensibilità di persone molto diverse fra loro, il libro costruisce una nuova idea di terra, una sorta di “grande giardino” della reciproca conoscenza, per ritrovare il mistero del mondo.
WG Image Libro CHF 30.50

Links

-

Details/Bemerkungen

Pagine: 256