Musica Nuda - Verso Sud

19.05.2018

Si intitola “Verso Sud” il nuovo album dal vivo di Musica Nuda, il duo voce e contrabbasso composto da Petra Magoni e Ferruccio Spinetti. Il disco è testimonianza del concerto tenutosi a fine 2016 al Teatro Comunale di Vicenza; un evento unico creato appositamente per il Festival delle Tradizioni. “Verso Sud” è un viaggio nel sud musicale dell'Italia e del mondo in puro stile Musica Nuda e cioè “Istinto” e “Libertà”, sia nello scegliere il repertorio, sia nel modo di interpretarlo, con leggerezza ma mai senza rispetto.

“Speriamo lo amiate come lo amiamo noi perché è la fotografia di un concerto sincero e appassionato, di un viaggio entusiasmante verso…Sud!” Petra & Ferruccio

>> Facebook

Andrea Mingardi - Ho visto cose che...

19.05.2018

“Ho visto cose che..." è il nuovo album di inediti del cantautore Andrea Mingardi: 13 tracce con cui il cantautore bolognese regala al pubblico una miscela di soul, rock, funky, blues e anche un po’ di rap, grazie al featuring con Frankie hi-nrg mc nel brano “Anima Soul”. Un secondo featuring è presente nel brano “Riaprono i locali”, caratterizzato da un solo del sassofonista Stefano Di Battista, che arricchisce l’emozionante rewind evocato dalla canzone.

>> Facebook

>> Video "Ci vuole un pò di Rock'n'Roll"

Sergio Caputo - Oggetti smarriti

19.05.2018

“Oggetti smarriti” è una raccolta di brani che si erano persi qua e là, fra un album e l’altro, ma molto amati sia dall’artista che dal pubblico, tanto che nei concerti non manca mai una pausa unplugged in cui Sergio ne esegue alcuni alla chitarra. E questo è esattamente lo spirito dell’album: brani suonati voce e chitarra, accompagnati da una ritmica minimalista (fatta eccezione per “Scrivimi scrivimi”, brano volutamente più elaborato per poter bussare alla porta delle radio). L’autore si è voluto divertire suonando tutte le parti con strumenti di fortuna, chitarre da mercatino delle pulci, maracas e tamburelli dei suoi bimbi, armoniche comprate d’impulso e dimenticate per anni, ukulele, ritmo battuto col piede. Il risultato è un sound sorprendente, carico di atmosfera, un invito a ritrovarsi la sera sulla spiaggia, in un pub o in casa di amici, e suonare queste canzoni ritrovate, per farle diventare dei classici.

>> Facebook

>> Video "Scrivimi scrivimi"

Divorare il cielo

17.05.2018

di Paolo Giordano

"Divorare il cielo" è un romanzo potente e generoso, che restituisce al lettore l'antica meraviglia di una grande storia in cui perdersi.

Quei tre ragazzi che si tuffano in piscina, nudi, di nascosto, entrano come un vento nella vita di Teresa. Sono poco piú che bambini, hanno corpi e desideri incontrollati e puri, proprio come lei. I prossimi vent'anni li passeranno insieme nella masseria lí accanto, a seminare, raccogliere, distruggere, alla pazza ricerca di un fuoco che li tenga accesi. Al centro di tutto c'è sempre Bern, un magnete che attira gli altri e li spinge oltre il limite, con l'intensità di chi conosce solo passioni assolute: Dio, il sesso, la natura, un figlio.

La vita fino a te

17.05.2018

di Matteo Bussola

Dopo il successo di "Notti in bianco, baci a colazione", Matteo Bussola scrive un libro sull'amore di coppia. Vissuto, immaginato, sperato, fallito. L'amore che «non ti completa, ma ti comincia».

L'amore molesto

17.05.2018

di Elena Ferrante

Portato sullo schermo con successo da Mario Martone, "L’amore molesto" resta uno dei romanzi italiani più importanti e originali degli ultimi anni. Un romanzo che ha rivelato il talento di Elena Ferrante, autrice schiva e lontana dai milieux letterari. La trama ruota intorno al rapporto tra Delia e la madre Amalia, un rapporto madre-figlia scavato con crudeltà e con passione.

Elena Ferrante - Parole chiave

17.05.2018

di Tiziana De Rogatis

Parole chiave per orientarsi nel labirinto dell’ "Amica geniale", di Napoli, di una storia universale sull’affinità e la solitudine dei destini.

Attraverso queste parole-chiave si delinea l’immaginario creato da Ferrante: un mondo capace di rendere universale ciò che viene generalmente considerato marginale. È infatti un’amicizia femminile, nata nel degrado di una periferia urbana, tra minorità ed emancipazione, a rendere leggibile il paesaggio storico-sociale della storia europea tra gli anni Cinquanta del Novecento e i primi dieci del nuovo millennio.

Il catalogo delle donne valorose

17.05.2018

di Serena Dandini

Serena Dandini decide di raccontare le vite di trentaquattro donne, intraprendenti, controcorrente, spesso perseguitate, a volte incomprese ma forti e generose, sempre pronte a lottare per raggiungere traguardi che sembravano inarrivabili, se non addirittura impensabili. Così, una accanto all'altra, introdotte dai meravigliosi collages di Andrea Pistacchi, scorrono le vite di Ilaria Alpi, la giornalista uccisa mentre indagava su scomode verità, Kathrine Switzer, la prima donna a correre la maratona di Boston, Ipazia, che nel IV secolo, contro i divieti ecclesiastici, osò scrutare il cielo per rivelare il movimento dei pianeti, Olympe de Gouges, autrice nel 1791 della rivoluzionaria Dichiarazione dei diritti della donna e della cittadina, fino a Betty Boop che, pur essendo solo una donnina di carta, ha dovuto comunque subire una censura per via della propria esuberanza. In attesa di un riconoscimento ufficiale con tanto di busti marmorei e lapidi a eterna memoria, l'autrice ha affiancato alle protagoniste del suo libro altrettante rose che lungimiranti vivaisti hanno creato per queste donne valorose.

Le 10 parole latine che raccontano il nostro mondo

17.05.2018

di Nicola Gardini

Il latino – quello dei grandi autori ma anche quello quotidiano che spesso usiamo senza rendercene conto – è un tesoro di significati che continuano a parlarci e a renderci quel che siamo. Non soltanto perché attraverso questa lingua possiamo farci idee più chiare sulla provenienza di immagini, metafore, modi di dire, ma soprattutto perché il latino costantemente ci sfida a entrare in dialogo con il nostro passato, e quindi a interpretare con maggiore consapevolezza i segni del futuro che ci attende. In questo personalissimo vocabolario ideale, spaziando dalla storia alla filosofia, dai grandi classici agli scrittori moderni, Nicola Gardini sceglie dieci parole che hanno formato e tuttora formano il nostro tempo e la nostra civiltà, e attraverso cui è possibile leggere in controluce frammenti della storia di tutti noi. Il latino non può essere infatti limitato a studio delle nostre origini, di radici che sono per definizione nascoste e sotterranee: il latino è un albero, è dotato di fusto, rami, foglie che tendono verso il cielo. Il latino è una foresta che si è espansa ed è arrivata fino a noi. E che certamente non si fermerà qui.

Fabrizio Frizzi meraviglioso

17.05.2018

di Alberto Infelise

Meraviglioso era una delle sue parole preferite. Fabrizio Frizzi la usava spesso e con partecipe sincerità per commentare i racconti di ospiti e concorrenti delle sue tantissime trasmissioni, o quando ascoltava gli amici e i collaboratori. E soprattutto era la definizione perfetta per descrivere il suo modo di vedere il mondo, chi gli stava intorno, il futuro. Disponibile, positivo, generoso, sensibile, lui c'era sempre per tutti, senza risparmiarsi mai, senza incertezze. La sua scomparsa ha generato un lutto collettivo di dimensioni e intensità inimmaginabili. Un mese e mezzo dopo l'ischemia era riuscito a tornare al lavoro, ma a telecamere spente stava vivendo la fatica di una malattia che gli lasciava pochissime possibilità di scampo. Conduttore televisivo e poliedrico uomo di spettacolo, era diventato papà da meno di cinque anni della piccola Stella, e con la moglie Carlotta stava vivendo un momento di grande felicità. Questo libro racconta un uomo sorridente e combattivo, che ha attraversato quasi quarant'anni della storia della tv e del nostro Paese, con l'aiuto dei ricordi e delle testimonianze di amici, collaboratori, colleghi e persone che lo hanno conosciuto e amato. Ma è anche la sua vita attraverso le sue parole e l'eredità di sentimenti che ci ha lasciato.

Guérriero - Storie di sofisticata ignoranza

17.05.2018

di Guè Pequeno

«Da bambino volevo essere il personaggio di un film, e sono riuscito a diventarlo. Ma Gué si nasce e non si diventa. Ho visto un miliardo di reati, ho scritto testi con l’odore acre dei pacchi di droga nel cervello. È più forte che mangiarsi una scodella di wasabi. Fin da adolescente ho avuto il piede in due scarpe, mi guardavo intorno a 360 gradi, cosa che mi ha reso subito ambizioso. Camminavo coi delinquenti e coi borghesi allo stesso tempo. Non ero sicuro di me, ero magro, il mio difetto fisico all’occhio era anche più accentuato di adesso, ero timido e sentivo di non piacere alle donne. Ma mi ero ripromesso due cose: che avrei spaccato col mio stile e avrei fatto soldi. La gente non sa se Gué è un tamarro o uno che è in grado di parlare e, siccome la gente è banale, neanche i più grandi addetti ai lavori, gli stimati professionisti, capiscono. Questo c’ha i tatuaggi, però parla bene, come fa a fare questa rima? È un poeta o un delinquente? Un educato o un malandrino? Amo fare incazzare la gente e disorientarla. Mi fa piacere dispiacere.»

Avion Travel - Privé

17.05.2018

“Privé” è un disco fedele allo spirito di produzione indipendente e alle atmosfere della trilogia composta da “Bellosguardo”, “Opplà”, “Finalmente Fiori” e realizzato dopo aver ricostruito lo staff operativo degli inizi, con Mario Tronco nel ruolo di produttore artistico e supervisore, oltre che di arrangiatore e musicista.

"Privé" contiene undici tracce, di cui dieci canzoni ed un extra strumentale, scelte tra i brani che negli ultimi anni ci sono sembrati più interessanti e pertinenti all’idea di ciò che volevamo realizzare; tutti originali ed in parte inediti.

In "Privé" sono presenti molti ospiti, amici e musicisti che abbiamo incontrato durante la lavorazione. Quattro canzoni sono state per la prima volta eseguite e interpretate dagli Avion Travel ma erano state scritte e suonate per/da altri artisti: Patty Pravo, Fiorella Mannoia, Musica Nuda.

>> Facebook

Renato Zero - Zerovskij - Solo per amore - Live dall'Arena di Verona

15.05.2018

Molto più di un concerto, molto più di un album... Il più bel viaggio mai sognato. Contiene 2 CD con oltre 2 ore di spettacolo.

>> Facebook

>> Video "Potrebbe essere Dio (Live)"

Iacampo - Fructus

15.05.2018

A tre anni di distanza da “Flores”, disco acclamato dalla critica tra i migliori del 2015, il "Pittore Elementare" della canzone italiana attinge ad una nuova tavolozza di colori esotici e tropical mediterranei portando a piena maturazione le sue intuizioni melodiche e affinando la sua scrittura che tuttavia rimane volutamente semplice ed essenziale. Dalle atmosfere calypso dei "Demoni" al tango di "Riva", dalla ballata folk "Un giorno splendido" al soul pop del primo singolo estratto "La vita nuova”, Iacampo cerca da sempre di semplificare la complessità dei linguaggi dei nostri tempi, praticandoli tutti e mischiandoli in un frullato vitaminico e universale, fluido ed elegante.

>> Facebook

>> Video "La vita nuova"

Verano - Panorama

15.05.2018

Prendere i pezzi di una vita che scorre veloce e metterli dentro ad un disco. Questo è “Panorama”, il nuovo lavoro di Verano, il primo sulla lunga distanza dopo il fortunato EP omonimo del 2016.

Scommettendo sulle chitarre, centellinando ma non nascondendo l’elettronica, affidandosi alla maestria pop di Lorenzo Urciullo (Colapesce), che ha scritto alcuni brani a quattro mani con Anna e che insieme a Giacomo Fiorenza ha prodotto il disco all’Alpha Dept di Bologna, masterizzato poi da Andrea Suriani (I Cani, Cosmo).

Dieci canzoni, un unico affascinante viaggio, un panorama tutto da scoprire.

>> Facebook

>> Video "Dentro la notte"

Massimo Zamboni - I Soviet + l'elettricità - 1917-2017: un secolo di CCCP

15.05.2018

Album che documenta lo spettacolo "I Soviet + l'elettricità" che ha visto protagonisti Massimo Zamboni, Angela Baraldi, Max Collini, Cristiano Roversi, Simone Filippi, Erik Montanari, Simone Beneventi e Danilo Fatur Artista del Popolo. Le registrazioni sono tratte dai concerti di Napoli Teatro Augusteo, 7 novembre 2017 e Reggio Emilia Palasport, 7 dicembre 2017. La tracklist ripercorre la carriera di Massimo Zamboni con arrangiamenti realizzati per l’occasione.

>> Facebook

Gustavo - Dischi volanti per il gran finale

15.05.2018

Il debutto del progetto Gustavo è un concept album tratto da alcune poesie composte dall’autore, musicista e produttore Francesco Tedesco che hanno come protagonista un personaggio di fantasia nato nel 1797, chiamato appunto Gustavo.

>> Facebook

>> Streaming

>> Video "Incubi"

Stragà - Guardare fuori

15.05.2018

«Questo è il primo disco in cui sono autore di tutti i brani. In passato ho vissuto lo scrivere canzoni quasi come un’autocostrizione, forse perché mi hanno sempre inquadrato come un cantautore, nonostante non avessi mai fatto niente per sembrarlo. Negli ultimi anni, ho deciso di imbracciare la chitarra e di approcciarmi alla scrittura con uno spirito diverso. Col tempo, ho scoperto che la costanza può tramutarsi in passione e che la passione è l’unico modo per fare qualcosa di genuino e magari anche di artistico. Scrivere è diventato un desiderio e i pezzi che compongono questo disco sono nati, proprio per questo, da una reale ispirazione e dalla voglia di dire qualcosa che mi rappresentasse con la massima sincerità.».

>> Facebook

>> Video "Ho esaurito la paura"

Nathalie - Into the Flow

15.05.2018

"Into the Flow" segna il ritorno di Nathalie, la vincitrice di X Factor nel 2011. 10 brani inediti scritti dalla cantautrice italo-belga.

>> Facebook

>> Video "Smile in a Box"

Street Clerks - Com'è andata la rivoluzione?

15.05.2018

Street Clerks la resident band del programma TV "EPCC" su Sky presenta “Com'è andata la rivoluzione?". Il disco della band fiorentina è stato anticipato dal singolo “Rivolù”. Lo straordinario videoclip di "Rivolù" è stato girato da Fabrizio Cestari al SuperStudio 13 di Milano e ha già superato le 21k visualizzazioni sul web. Ispirato a "Hey Jude" ed alle più famose copertine dei Beatles, il video è un tributo alla band che ha rivoluzionato il concetto di pop, unendolo all’arte e rimanendo un punto di riferimento nel rock/pop nei decenni a venire.

>> Facebook

>> Video "Rivolù"

Carl Brave - Notti brave

15.05.2018

Dopo il successo di "Polaroid", certificato disco d’oro e dichiarato disco dell’anno del 2017 da Rolling Stone, Carl Brave torna con “Notti brave” il suo primo progetto da solista. Un titolo che è già una dichiarazione di intenti, che gioca con il nome dello stesso produttore e songwriter romano e che vive di quelle atmosfere essenziali, fatte di dettagli e quotidiano in cui è facile identificarsi, perdersi e ritrovarsi. Quindici tracce per un album che vede numerose collaborazioni eccellenti che vanno dal pop, alla musica indie, al rap.

>> Facebook

>> Video "Fotografia (feat. Francesca Michielin & Fabri Fibra)

Il vegetale

11.05.2018

di Gennaro Nunziante

con Fabio Rovazzi, Luca Zingaretti

Finalmente in DVD: 'Il vegetale', diretto da Gennaro Nunziante, con Fabio Rovazzi e Luca Zingaretti. Eccovi l'esilarante storia di Fabio, giovane neolaureato che non riesce a trovare un lavoro, alle prese con un padre ingombrante e una sorellina capricciosa e viziata. Entrambi lo considerano un vegetale, ma un evento inatteso cambierà improvvisamente i loro ruoli. Fra situazioni comiche e trovate paradossali, Fabio dovrà reinventare la sua vita.

>> Trailer

Made in Italy

11.05.2018

di Luciano Ligabue

con Stefano Accorsi, Kasia Smutniak

'Made in Italy' è una tormentata dichiarazione di amore verso il nostro Paese, raccontata con le parole e la musica di Luciano Ligabue, attraverso lo sguardo di Riko, un uomo onesto alle prese con una vita in cui tutto sembra essere diventato improvvisamente precario: il lavoro, il futuro, i sentimenti. Ma se a volte rialzarsi non è facile, Riko ha scelto di non darla vinta al tempo che corre: c’è un matrimonio da difendere e riconquistare, ci sono amici su cui contare e una casa da non vendere. Riko decide di mettersi in gioco e prendere finalmente in mano il suo destino.

>> Trailer

Ella & John - The Leisure Seeker

11.05.2018

di Paolo Virzì

con Helen Mirren, Donald Sutherland

The Leisure Seeker è il soprannome del vecchio camper con cui Ella e John Spencer andavano in vacanza coi figli negli anni Settanta. Una mattina d'estate, per sfuggire ad un destino di cure mediche che li separerebbe per sempre, la coppia sorprende i figli ormai adulti e invadenti e sale a bordo di quel veicolo anacronistico per scaraventarsi avventurosamente giù per la Old Route 1, destinazione Key West. John è svanito e smemorato ma forte, Ella è acciaccata e fragile ma lucidissima, insieme sembrano comporre a malapena una persona sola e quel loro viaggio in un'America che non riconoscono più - tra momenti esilaranti ed altri di autentico terrore - è l’occasione per ripercorrere una storia d’amore coniugale nutrita da passione e devozione, ma anche da ossessioni segrete che riemergono brutalmente, regalando rivelazioni sorprendenti fino all'ultimo istante.

>> Trailer