Thegiornalisti - Love

18.09.2018

Il nuovo album esce a due anni di distanza da “Completamente Sold Out". Con il loro sound i Thegiornalisti hanno segnato la scena musicale, abbattendo le barriere tra la scena indipendente e il mercato mainstream, inaugurando una nuova fase del pop italiano.

>> Facebook

>> Video "New York"

Malika Ayane - Domino

18.09.2018

Interamente scritto da lei in collaborazione con alcuni dei più importanti autori internazionali durante una ricerca sonora contemporanea durata tre anni lungo un percorso tra Italia, Germania e Francia, e prodotto da Axel Reinemer e Stefan Leisering negli studi di registrazione di Berlino, “Domino” rappresenta il grande ritorno sulle scene della cantautrice milanese. L’album è anticipato dal primo singolo “Stracciabudella”, scritto di suo pugno con il musicista Shridhar Solank, seguito dal follow up “Sogni tra i capelli”, intima e personalissima dichiarazione delle proprie debolezze.

>> Facebook

>> Video "Sogni tra i capelli"

Funk Shui Project / Davide Shorty - Terapia di gruppo

18.09.2018

“Terapia di gruppo” è il nuovo album nato dalla collaborazione tra il collettivo Funk Shui Project e il cantautore, rapper e beatmaker Davide Shorty. Gli strumenti musicali, l’amore per l’hip hop, il linguaggio del funk. Queste sono le fondamenta del Funk Shui Project, collettivo di musicisti e produttori torinesi attivo dal 2008. “Terapia di gruppo” è un lavoro composto da undici brani che assemblano le sonorità soul della voce di Davide Shorty e delle parti rappate all'interno delle tracce insieme alle produzioni raffinate del collettivo, con influenze che vanno dal boom bap di J-Dilla alle melodie dal sapore vintage di Piero Umiliani. L'album ospita inoltre le voci dei rapper Tormento in "Fuori di noi" e Hyst in "Enigmatica", oltre alla collaborazione con uno tra i nomi caldi delll'elettronica Godblesscomputer.

>> Facebook Funk Shui Project

>> Facebook Davide Shorty

>> Video "Blues di mezzogiorno"

Il Pagante - Paninaro 2.0

18.09.2018

'Paninaro 2.0' è il dipinto di una generazione sempre più confusa a cui Il Pagante fornisce punti di riferimento da anni. Due ne sono passati dall’uscita di “Entro in pass”, l’album che ha reso icona vivente il gruppo di Milano. Ora la band è ma turata e non scherza più, e sforna un nuovo disco che combina beat dei migliori producer della scena dance e hip-hop (Merk & Kremont, Marco Sissa, Don Joe, Big Fish, Zef, ecc) con testi sempre più veri, nati da una visione ironica e a tratti satirica dei comportamenti millennial.

>> Facebook

>> Video "Il terrone va di moda"

Pastis e Irene Grandi - Lungoviaggio

18.09.2018

Il progetto 'Lungoviaggio' nasce dall’incontro del duo Pastis dei fratelli Marco e Saverio Lanza, attivi da lungo tempo nell’ambito della videoarte, con Irene Grandi che con questo primo lavoro inaugura i festeggiamenti per i suoi 25 anni di carriera. Il Visual Album è l’innovativo formato artistico che Marco, Saverio e Irene hanno materializzato per questo felice connubio tra videoarte e canzone, proponendo nella sua tracklist dodici video-opere musicali di cui firmano assieme testi, musiche e immagini.

>> Facebook Pastis

>> Facebook Irene Grandi

>> Video "Benvenuti nel vostro viaggio (feat. Vasco Rossi)"

Emilio Stella - Suonato

18.09.2018

“Suonato” è un album che nasce osservando il quotidiano da un angolo di periferia, per aprirsi poi a diversi punti di vista, sorvolando con lo sguardo oltre le case popolari, oltre i centri commerciali, dove c'è uno squarcio di cielo, una speranza. Nasce dall'esigenza di descrivere la società di oggi, che ci obbliga a combattere con noi stessi e con i draghi, con le nostre paure. Le canzoni sono un modo per vincerle. Talvolta arma, talvolta scudo.

>> Facebook

>> Video "Attenti al Cool"

Of New Trolls - 50.0 Live

18.09.2018

Il nuovo progetto prende il nome Of New Trolls. L’impegno reso possibile grazie alla fiducia dei fans, che da sempre hanno seguito le esibizioni dei due artisti, oggi hanno l'occasione di rivedere, finalmente sullo stesso palco, Nico e Gianni eseguire i brani storici, dalle sonorità pop e del rock progressivo tricolore e 2 brani inediti '50.0' e 'Le collegiali'. Nico Di Palo e Gianni Belleno saranno accompagnati da una band ultracompatta di musicisti di alto spessore: Claudio Cinquegrana, Stefano Genti, Umberto Dadà, e Nando Corradini.

>> Facebook

Shapiro Vandelli - Love and Peace

18.09.2018

Shapiro e Vandelli per la prima volta insieme! Vi presentiamo 'Love and Peace', un progetto discografico unico firmato da Shel Shapiro e Maurizio Vandelli in un incontro, il più sorprendente nella scena musicale italiana di sempre. Rivali per una vita, oggi per la prima volta insieme. Il progetto vede finalmente fondersi i percorsi musicali paralleli dei due artisti.

>> Facebook Shel Shapiro

>> Facebook Maurizio Vandelli

Ora dimmi di te - Lettera a Matilda

16.09.2018

di Andrea Camilleri

Cosa rimarrà di noi nella memoria di chi ci ha voluto bene? Come verrà raccontata la nostra vita ai nipoti che verranno?

Andrea Camilleri sta scrivendo quando la pronipotina Matilda si intrufola a giocare sotto il tavolo, e lui pensa che non vuole che siano altri - quando lei sarà grande - a raccontarle di lui.

Così nasce questa lettera, che ripercorre una vita intera con l'intelligenza del cuore: illuminando i momenti secondo il ruolo che hanno avuto nel rendere Camilleri lo scrittore e l'uomo che tutti amiamo.

Uno spettacolo teatrale alla presenza del gerarca Pavolini e una strage di mafia a Porto Empedocle, una straordinaria lezione di regia all'Accademia Silvio D'Amico e le parole di un vecchio attore dopo le prove, l'incontro con la moglie Rosetta e quello con Elvira Sellerio...

Con humour e limpidezza, queste pagine ripercorrono la storia italiana del Novecento attraverso quella di un uomo innamorato della vita e dei suoi personaggi. Ogni episodio è un modo per parlare di ciò che rende l'esistenza degna di essere vissuta: le radici, l'amore, gli amici, la politica, la letteratura. Con il coraggio di raccontare gli errori e le disillusioni, con la commozione di un bisnonno che può solo immaginare il futuro e consegnare - a Matilda e a noi - la lanterna preziosa del dubbio.

L'amore

16.09.2018

di Maurizio Maggiani

Quando si fa mattino, la sposa esce di casa per andare a insegnare e lui, rimasto solo – il suo mestiere è scrivere articoli di giornale e comprare minerale di zinco sui mercati mondiali –, non smette di ricordare e di chiedersi: “Dove ho imparato a dire ti amo?”. Mentre lavora, si occupa dell’orto, cucina, inforca la bicicletta, le ore della giornata scorrono, viene il pomeriggio e cala la sera, torna la notte, riemergono dal passato, con struggimento, con dolore, con dolcezza, la “Mari marina marosa figlia del pesciaiolo”, la Padoan con la sua coda di cavallo, la Patri e la luxemburghiana Chiaretta, i cui fatterelli tanto piacciono alla sposa, e poi Ida la Bislunga. È attraverso di loro che lo sposo ripercorre il suo lungo “allenamento a dire ti amo ti amo ti amo” in questa giornata che sembra qualunque, e si scopre invece particolare.

Peccato mortale

16.09.2018

di Carlo Lucarelli

Quello tra il 25 luglio e l'8 settembre del 1943 è un periodo strano, allucinato. L'Italia si sveglia una mattina senza più il fascismo e praticamente la mattina dopo con i tedeschi in casa. Proprio nel caos di quei giorni De Luca, in forza alla polizia criminale di Bologna, si trova a indagare su un corpo senza testa. Semplice, perché in fondo si tratta di un omicidio, un lavoro da cane da caccia: chilometri a vuoto, piste da seguire e qualche cazzotto da mettere in conto se ficchi il naso dove non dovresti. Complicato, perché la vicenda assume presto risvolti politici che, date le circostanze, diventano molto pericolosi. Comunque sia il caso, è nella natura di De Luca, va risolto. Sempre. Anche a costo di accettare un compromesso.

Inganno - Tre ragazzi, il Sudtirolo in fiamme, i segreti della Guerra fredda

16.09.2018

di Lilli Gruber

Prima saltano in aria i monumenti. Poi i tralicci. Poi le caserme. È il crescendo di violenza che dalla fine degli anni Cinquanta investe il Sudtirolo, dove i “combattenti per la libertà” vogliono la riannessione all’Austria. Lo Stato italiano si trova per la prima volta di fronte al terrorismo. Nella piccola provincia sulle Alpi affluiscono migliaia di soldati e forze dell’ordine: ma la militarizzazione è davvero la risposta all’emergenza creata dagli attentati? Oppure obbedisce a una logica di “strategia della tensione”? La storia degli anni delle bombe sudtirolesi racconta lo scontro tra le superpotenze USA e URSS; il gioco pericoloso di gruppi neonazisti e neofascisti; le spregiudicate interferenze dei servizi segreti di diversi Paesi; una minaccia nucleare sempre più vicina e una guerra senza quartiere contro il comunismo destinata a sfuggire di mano. Inganno è un’opera intensa e corale, che tra realtà e finzione illumina trame, tragedie e mortali illusioni di una frontiera cruciale della Guerra fredda. Lilli Gruber torna a esplorare il passato della sua terra con due potenti strumenti narrativi: le voci dei testimoni con la ricostruzione dei grandi scenari, e in parallelo un’appassionante fiction. I protagonisti sono quattro antieroi moderni: Max e Peter, due ragazzi sudtirolesi tentati dalla radicalizzazione, Klara, una giovane austriaca innamorata del potere, e Umberto, un agente italiano incaricato di evitare un’escalation incontrollabile. Quattro anime perdute che con la loro parabola di passione e disinganno mettono in scena le colpe dei padri, le debolezze dei figli, le ambiguità della Storia.

Preghiera del mare

16.09.2018

di Khaled Hosseini

'Mio caro Marwan…' È l’inizio della lettera che un padre scrive al suo bambino, di notte, su una spiaggia buia, con persone che parlano “lingue che non conosciamo”. I ricordi di un passato fatto di semplici sicurezze, la fattoria dei nonni, i campi costellati di papaveri, le passeggiate nelle strade di Homs si mescolano a un futuro incerto, alla ricerca di una nuova casa, dove “nessuno ci ha invitato”, dove chi la abita ci ha detto di “portare altrove le nostre disgrazie”. Un futuro di attesa e di terrore, che comincerà al sorgere del sole, quando dovranno affrontare quel mare, vasto e indifferente. Questa lettera è un grande atto d’amore e nelle parole che la compongono c’è la vita. Speranza e paura, felicità e dolore.

L’introduzione è a cura di Roberto Saviano, scrittore, giornalista e sceneggiatore, è internazionalmente noto per il suo primo libro Gomorra, tradotto in più di cinquanta paesi.

Il taglio di Dio

16.09.2018

di Jeffery Deaver

Diamond District, Manhattan. Jatin Patel, maestro tagliatore di diamanti, giace esanime sul pavimento del suo laboratorio. Pochi metri più in là, una giovane coppia di fidanzati. Hanno caviglie e polsi legati, la gola tagliata. La scena che la squadra di Lincoln Rhyme si trova di fronte, un sabato mattina qualunque nelle stanze della Patel Designs, ha tutti i numeri della classica rapina finita male. Ma per Amelia Sachs qualcosa non torna. I diamanti lavorati non sono stati portati via, e l’assassino si è accanito sulle vittime con una brutalità che suggerisce un movente diverso. Per sposare definitivamente la tesi che dietro all’omicidio si nasconda altro, basta leggere il messaggio sgrammaticato e delirante che il killer ha inviato alla stampa. Non è la prima volta che Rhyme deve entrare nella mente allucinata di un assassino. Se non fosse che la follia del Promittente, così si è firmato, è eguagliata da un’abilità e una lucidità fuori dal comune. Per quanto un errore l’abbia già commesso, un errore che lo potrebbe incastrare.

Grido di guerra

16.09.2018

di Wilbur Smith con David Churchill

Autunno 1938. Dopo un breve periodo di pace incostante, il mondo intero è nuovamente di fronte all’abisso di un sanguinoso conflitto. Ma il cuore di Saffron Courteney è in tumulto per la guerra non meno devastante esplosa dentro di sé. Cresciuta nel Kenya coloniale degli anni ’20 sotto l’occhio attento del padre, Leon, imprenditore di successo oltre che famoso veterano della Grande guerra, Saffron Cour­teney ha avuto un’infanzia idillica, finché un evento drammatico l’ha costretta a maturare molto, forse troppo in fretta. È ormai una giovane donna testarda e indipendente quando il destino dà una nuova svolta inaspettata alla sua vita… L’uomo che ama disperatamente, per il quale ha rischiato uno scandalo e perso gli amici più cari, porta il nome di Gerhard von Meerbach, il cui fratello è un magnate della nascente industria automobilistica tedesca nonché membro attivo del partito nazista. Nella sua lotta per rimanere fedele a se stesso e ai propri ideali di giustizia e libertà, Gerhard sarà presto costretto a opporsi alle forze del male che hanno preso il sopravvento sulla sua nazione e la sua stessa famiglia, legata da uno scomodo segreto a quella dei Courteney. Scaraventata nell’occhio del ciclone della seconda guerra mondiale, anche Saffron si trova di fronte a scelte crudeli sul suo futuro, quello dei suoi cari e del suo Paese.Sullo sfondo dell’Europa dilaniata dal conflitto e della sublime bellezza dei paesaggi africani, Saffron e Gerhard assistono, entrambi in prima linea ma su fronti opposti, allo scontro tra i rispettivi mondi. Potrà il loro legame sopravvivere al capitolo più efferato della storia dell’uomo?

Una morte perfetta

16.09.2018

di Angela Marsons

Il laboratorio di Westerley non è un posto per i deboli di cuore. Si tratta di una struttura che studia i cadaveri in decomposizione. Ma quando la detective Kim Stone e la sua squadra scoprono proprio lì il corpo ancora caldo di una giovane donna, diventa chiaro che un assassino ha trovato il posto perfetto per coprire i suoi delitti. Quanti dei corpi arrivati al laboratorio sono sue vittime? Mentre i sospetti di Kim si fanno inquietanti, una seconda ragazza viene aggredita e rinvenuta in fin di vita con la bocca riempita di terra. Non c’è più alcun dubbio: c’è un serial killer che va fermato il prima possibile, o altre persone saranno uccise. Ma chi sarà la prossima vittima? Appena Tracy Frost, giornalista della zona, scompare improvvisamente, le ricerche si fanno frenetiche. Kim sa bene che la vita della donna è in grave pericolo e intende setacciarne il passato per trovare la chiave che la condurrà all’assassino. Riuscirà a decifrare i segreti di una mente contorta e spietata, pronta a uccidere ancora?

Eleanor Oliphant sta benissimo

16.09.2018

di Gail Honeyman

Mi chiamo Eleanor Oliphant e sto bene, anzi: sto benissimo.

Non bado agli altri. So che spesso mi fissano, sussurrano, girano la testa quando passo. Forse è perché io dico sempre quello che penso. Ma io sorrido. Ho quasi trent’anni e da nove lavoro nello stesso ufficio. In pausa pranzo faccio le parole crociate. Poi torno a casa e mi prendo cura di Polly, la mia piantina: lei ha bisogno di me, e io non ho bisogno di nient’altro. Perché da sola sto bene.

Solo il mercoledì mi inquieta, perché è il giorno in cui arriva la telefonata di mia madre. Mi chiama dalla prigione. Dopo averla sentita, mi accorgo di sfiorare la cicatrice che ho sul volto e ogni cosa mi sembra diversa. Ma non dura molto, perché io non lo permetto.

E se me lo chiedete, infatti, io sto bene. Anzi, benissimo.

O così credevo, fino a oggi.

Perché oggi è successa una cosa nuova. Qualcuno mi ha rivolto un gesto gentile. Il primo della mia vita. E all’improvviso, ho scoperto che il mondo segue delle regole che non conosco. Che gli altri non hanno le mie paure, non cercano a ogni istante di dimenticare il passato. Forse il «tutto» che credevo di avere è precisamente tutto ciò che mi manca. E forse è ora di imparare davvero a stare bene.

Anzi: benissimo.

Riccardo Sinigallia - Ciao cuore

13.09.2018

Torna a quattro anni di distanza dall’ultimo progetto discografico Riccardo Sinigallia con “Ciao cuore”. Prodotto da Riccardo Sinigallia e Laura Arzilli, la release del disco è anticipata dal singolo omonimo “Ciao cuore”. Il brano è anche un video con Valerio Mastandrea per la regia di Daniele Babbo “Dandaddy”. “Ciao cuore” è un disco di relazioni dirette. Ogni canzone diventa un personaggio e ogni personaggio ha una storia da raccontare. È un volo tra l’immaginario e la realtà immediata di Riccardo Sinigallia.

>> Facebook

>> Video "Ciao cuore"

Any Other - Two, Geography

13.09.2018

“Two, Geography“ è l’album della maturità, un lavoro più complesso, più libero nella forma e nell’attingere da influenze diverse, a volte antitetiche, con riminiscenze dell’indie folk americano di Microphones e Mount Erie ed il tocco chitarristico di Jim O’Rourke e David Grubbs, e poi il songwriting classico, gli arrangiamenti orchestrali ed il free jazz, tutti declinati con uno stile ed una sensibilità più che attuali che giustificano le entusiasmanti recensioni che stanno arrivando dalla critica musicale italiana e straniera.

>> Facebook

>> Video "Walkthrough"

Michele Gazich - Temuto come grido, atteso come canto

13.09.2018

“Temuto come grido, atteso come canto” è il nono disco di Michele Gazich a suo nome. Due cantanti ospiti in due canzoni: Rita Tekeyan, armena, e Gualtiero Bertelli, leggendario cantautore veneziano. Marco Lamberti, stretto collaboratore di Gazich nella ricerca artistica, accompagna e sostiene con la chitarra acustica e il bouzouki. Si segnala in un brano anche l’arpa internazionale di Raoul Moretti. Molto presente, infine, e questa è una novità nel paesaggio sonoro di Michele Gazich, la sezione ritmica, composta da Paolo Costola, da dieci anni anche tecnico del suono a fianco dell’artista, e da Alberto Pavesi. Molto dettagliato il libretto con traduzioni dei testi anche in inglese!

>> Facebook

>> Il Disco della Settimana su L'Isola che non c'era

Immanuel Casto - L'età del consenso 2004-2018

13.09.2018

“L'età del consenso” è il greatest hits di Immanuel Casto per celebrare i 14 anni di carriera, contenente tutti i suoi maggiori successi e due inediti tra cui il nuovo singolo “Piromane”. "L’età del consenso" è composto da 19 brani, dagli esordi musicali del 2004 quando il Casto Divo (così chiamato dal suo pubblico) inizia il suo percorso sul web collezionando milioni di visite grazie a raffinati e alquanto spiazzanti videoclip (“Da grande sarai fr**io”, “Escort 25”, “Zero carboidrati” hanno totalizzato oltre 3.300.000 views) e perfezionando un preciso stile musicale da lui definito “Porn Groove”, agli anni più recenti del suo sviluppo discografico con le uscite di quattro album da studio, l’attivismo nei pride nazionali e un pubblico sempre più numeroso che lo supporta nei suoi tour spesso sold-out.

>> Facebook

>> Video "Piromane"

Guè Pequeno - Sinatra

13.09.2018

Guè Pequeno torna nel 2018 con 'Sinatra', un nuovo album (pubblicato in CD e vinile su etichetta Island/Def Jam) che si preannuncia il più importante della sua carriera, il primo che vede la collaborazione con il suo nuovo team BHMG.

>> Facebook

Enrico Nigiotti - Cenerentola

13.09.2018

“Cenerentola” è il nuovo album di Enrico Nigiotti. L’album è stato anticipato da "Complici", duetto d’eccezione con Gianna Nannini.

>> Facebook

>> Video "Complici (feat. Gianna Nannini)"

Niccolò Agliardi - Resto - Antologia 2018

13.09.2018

Dopo aver pubblicato quattro album di inediti, con “Resto” Agliardi ripercorre la sua carriera musicale fino ad oggi e guarda al futuro con 3 nuovi brani inediti, per un totale di 25 tracce, divise tra due CD: “Ora” e “Ancora”. Alcuni dei brani già editi sono stati risuonati o ricantati, altri sono stati lasciati com’erano: Agliardi ha davvero ripercorso la sua vita e la sua carriera attraverso le sue canzoni che hanno maggiormente segnato entrambe.

>> Facebook